Informazione creata ad arte (e cultura)

IDA presenta 001 Missione Data Center, la prima serie a fumetto che spiega come funziona la Digital Economy

Pubblicate le prime puntate del format ideato dall’associazione per raccontare il mondo dei Data Center al grande pubblico.
Foto

IDA presenta 001 Missione Data Center, la prima serie a fumetto che spiega come funziona la Digital Economy

Foto
Pubblicate le prime puntate del format ideato dall’associazione per raccontare il mondo dei Data Center al grande pubblico.

Milano, 9 maggio 2024 – IDA, l’associazione italiana Data Center, è lieta di annunciare al mercato 001 Missione Data Center, la miniserie a fumetto, innovativa e divertente, che si propone di far finalmente comprendere a tutti cosa sono i data center e il loro ruolo per l’evoluzione della nostra società.

Oggi viviamo una vita digitale, eppure pochi di noi sanno che dietro ogni applicazione web, ogni servizio cloud, ogni transazione online, ogni processo automatizzato, ci sono potenti data center che lavorano incessantemente per elaborare, archiviare e trasmettere dati. Da qui nasce l’idea dell’associazione di avvalersi di uno strumento di comunicazione semplice, innovativo e d’impatto, come il fumetto, per abbattere le barriere di divulgazione relative a un mondo, quello delle infrastrutture digitali, che, in virtù della sua complessità, è stato da sempre presentato come accessibile solo da parte di tecnici e addetti ai lavori.

“Con 001 Missione Data Center – spiega Stefano Mozzato, presidente del gruppo di lavoro ‘Riconoscimento di settore’ dell’associazione che ha lanciato il progetto – abbiamo intrapreso una strada di comunicazione completamente nuova, forti della convinzione che per arrivare nelle case della gente e far conoscere i Data Center a un’audience più vasta, era necessario cambiare le regole del gioco e adottare un format più d’appeal per l’opinione pubblica. Ci siamo quindi affidati al fumetto e non a caso. Da un attento studio dei trend comunicativi più efficaci per il business, il fumetto è risultato quello con la maggiore forza ‘disruptive’. Oltre ad essere uno strumento di brand awareness formidabile che si adatta ad ogni ambiente e media, è in grado di far passare messaggi complessi ad alto contenuto tecnico con un linguaggio fruibile da tutti.”

Già dal naming ‘001 Missione Data Center’ appare chiaro l’intento della serie che, richiamando in chiave informatica le avventure del ben noto agente segreto, utilizza la simbologia del codice binario per raccontare i Data Center attraverso le missioni di Megan Watt, protagonista del fumetto con una duplice identità, professoressa universitaria e agente segreto, l’agente 001 appunto.

In 5 episodi, intrisi di ironia ed emozioni, Watt, accompagnata dal fidato DATA, porta i lettori nel cuore del Cloud, dove, attraverso l’incontro con i personaggi chiave della serie (il Responsabile della Sicurezza, l’Architetto Data Center, il Professore…), svela le dinamiche del mondo Data Center, appassionando tutti con le operazioni che la direttrice dell’Agenzia le assegna di volta in volta.

Basata sul concept creativo sviluppato dall’agenzia di comunicazione per l’innovazione bbrand, la serie è stata realizzata da un nome ben conosciuto del design, Marco Scuto, illustratore, vignettista nonché caricaturista per alcuni dei più importanti quotidiani e periodici italiani.

Ad oggi gli episodi della serie vengono presentati in anteprima sul profilo LinkedIn di IDA e in versione completa sul sito web dell’associazione dove è possibile scaricarli in formato pdf.

“Le possibilità di sviluppo della serie – chiosa Mozzato – sono davvero molte: con il gruppo di lavoro e l’agenzia di comunicazione bbrand che ci segue stiamo studiando future evoluzioni dello storytelling con approfondimenti per due dei target a cui ci rivolgiamo, le nuove generazioni e le istituzioni. Siamo davvero molto contenti perchè stiamo dando il nostro contributo per cambiare il paradigma di comunicazione del settore Data Center.”

A proposito di IDA
Fondata a Milano nel dicembre 2022, IDA è la prima associazione senza fini di lucro che raduna i costruttori e gli operatori di Data Center in Italia. IDA riunisce tutti i principali attori dell’ecosistema di questo settore con l’obiettivo di rappresentare e assicurare su scala nazionale la promozione dei Data Centers come pilastro per l’economia digitale.

APPENDICE
PROFILO MARCO SCUTO
Marco Scuto è illustratore, graphic e brand designer, formatore. Diplomato in scenografia all’Accademia di Belle Arti di Brera ha iniziato come scenografo vincendo il Concorso del Teatro Comunale di Treviso per le scene e i costumi dell’opera di Mozart “Così fan tutte” per la regia di Marise Flash, assistente alla regia di Giorgio Strehler. Come illustratore, vignettista e ritrattista ha disegnato e disegna per molti quotidiani e periodici italiani: vignette e ritratti per il Corriere della Sera, le copertine dell’inserto di economia del Corriere, le illustrazioni e le vignette per Sette, Avvenire, Quattroruote, Gente Money, Capital, Panorama, Gulliver, Bloomberg, Il Sole 24 Ore, le copertine e i ritratti per Il Mondo, le copertine di Borsa & Finanza. Ha illustrato copertine di libri per Feltrinelli, Bompiani, Sperling & Kupfer, Boroli Editore, Rizzoli. Ha realizzato animazioni per Rolex, Match Hospitality, Colgate, Roche,The Boston Consulting Group, Wartsila, AliGroup, Werfen. Ha progettato la linea grafica delle edizioni EGEA SDABocconi e la linea editoriale della collana dei Bestthriller e dei Bestseller Superpocket (Rizzoli, Bompiani, Corbaccio, Tea, Sonzogno), curandone anche le copertine, che supera ormai i 400 titoli. E’ consulente creativo per agenzie di pubblicità, di branding e di relazioni pubbliche per progetti di comunicazione e brand identity. Cura la creatività e lo sviluppo di progetti digital oriented, di webdesign, animazioni, motion graphic e strumenti interattivi. Ha ricoperto incarichi di docenza presso l’Istituto Europeo di Design e i Master del Sole24Ore.

Per maggiori informazioni, italiandatacenter.com

Informazioni sulla pubblicazione

Testo inviato da Benedetta Ruggeri
ID: 397316
Licenza di distribuzione:
Picture of Diana Millan

Diana Millan

Magistero in Scienze Religiose conseguito presso l'ISSR "Beato Niccolò Stenone" di Pisa, lavoro per comunicati-stampa.net e sono responsabile editoriale di LiquidArte.it. Appassionata di cinema e libri.