Informazione creata ad arte (e cultura)

I parchi e i boschi italiani più suggestivi per vivere una giornata all’insegna della biodiversità

Avete mai pensato di trascorrere una giornata dedicata al relax e alla natura? Tantissimi studi scientifici parlano degli effetti benefici della natura sul sistema nervoso, il cosiddetto Earthing. Una Terra da proteggere a tutti i costi, ed un patrimonio immenso da salvaguardare oggi più che mai, in occasione della Giornata internazionale delle foreste che ricorre oggi, 21 marzo.
Giacomo Bianchi
Photo credits: Giacomo Bianchi

I parchi e i boschi italiani più suggestivi per vivere una giornata all’insegna della biodiversità

Giacomo Bianchi
Photo credits: Giacomo Bianchi
Avete mai pensato di trascorrere una giornata dedicata al relax e alla natura? Tantissimi studi scientifici parlano degli effetti benefici della natura sul sistema nervoso, il cosiddetto Earthing. Una Terra da proteggere a tutti i costi, ed un patrimonio immenso da salvaguardare oggi più che mai, in occasione della Giornata internazionale delle foreste che ricorre oggi, 21 marzo.

Innesti, il progetto editoriale dedicato alla sostenibilità Powered by Caviro, ci porta alla scoperta dei Parchi nazionali ed aree protette più suggestivi a livello nazionale, a conferma dell’attenzione alla salvaguardia e alla comunicazione di messaggi di sensibilizzazione a favore di questi luoghi da preservare.

Partiamo con il Meraviglioso Parco Arte Sella, il bosco secolare che trova una cornice imperdibile della Val di Sella, e dove natura e arte si fondono in un’esperienza inedita: sassi, tronchi e foglie prendono vita in maniera sorprendente. Un parco che nasce dal desiderio di indagare e rappresentare la relazione uomo-natura attraverso il linguaggio potente e dirompente dell’arte che celebra la piena sinergia stabilendone un nuovo equilibrio, quello estetico.

Scendendo verso il centro Italia, da non perdere Il Parco delle Foreste Sacre: un microcosmo virtuoso in cui convivono tradizioni e nuovi ecosistemi, fondamenta della cultura e progetti sperimentali. Ricco di mille sfaccettature storiche, ambientali e sociali all’interno del Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi; un ponte tra ieri e domani, in cui al centro verte il rapporto tra uomo e boschi. Nucleo di questo parco è una foresta vetusta, la prima Riserva Integrale istituita in Italia e dal 2017 nella World Heritage List dell’UNESCO.

Continuiamo il nostro percorso lungo l’Italia con il viaggio all’interno del Parco nazionale dello Stelvio e dei parchi naturali distrutti dalla tempesta VAIA, che sarà disponibile sul prossimo numero del magazine, in cui Innesti si è fatta carico di raccontare storie d’ispirazione, di ricostruzione e di forestazione.

In una quotidianità di notizie sempre più allarmanti riguardanti gli effetti del cambiamento climatico, dopo l’inverno più mite degli ultimi anni e con un costante aumento della minaccia della siccità, la sfida a salvaguardare e gestire il patrimonio boschivo e naturale del Paese è più che mai attuale ed imprescindibile.

Con i suoi 24 Parchi nazionali e riserve, oltre 870 aree protette e centinaia di oasi, il patrimonio boschivo italiano ammonta a quasi 4 milioni di ettari, con oltre il 56% di terre boscate. L’obiettivo reale e più che mai importante è la conservazione di queste aree, per cui si combatte ogni giorno contro abusivismo, bracconaggio, taglio forestale illegale, pascolo abusivo e soprattutto le sfide del cambiamento climatico. Queste difficoltà sono spesso inasprite da mancanza di mezzi e risorse umane ed economiche, che mal si conciliano con la missione di tutelare la biodiversità e favorire forme di economia sostenibili e valorizzazione delle tradizioni locali.

In quest’ottica di tutela della biodiversità, di Riforestazione, afforestazione e agroforestazione, INNESTI, insieme a CAVIRO, ha preso a cuore i progetti di riforestazione ad alto impatto di ZeroCo2, la Società Benefit italiana che si occupa di sostenibilità ecosistemica nell’intento di innescare un impatto positivo sul territorio dove opera, tanto dal punto di vista ambientale quanto dal punto di vista sociale.

Sono ancora tanti i progetti virtuosi che vale la pena raccontare e molte anche le storie che potrete trovare su INNESTI per incontrare, scoprire e visitare, anche in bici – attraverso la rete ciclabile nazionale BICITALIA – progetti e iniziative che promuovono, diffondono e agiscono la sostenibilità.

Avete anche voi una storia da raccontare?

Fatelo a Innesti, il progetto di comunicazione sostenuto da Caviro per raccontare le più belle storie di sostenibilità e diffonderne una corretta cultura. info@innesti.com

Informazioni sulla pubblicazione

Testo inviato da Anna Pello
Photo credits: Giacomo Bianchi
ID: 374865
Licenza di distribuzione:
Picture of Diana Millan

Diana Millan

Magistero in Scienze Religiose conseguito presso l'ISSR "Beato Niccolò Stenone" di Pisa, lavoro per comunicati-stampa.net e sono responsabile editoriale di LiquidArte.it. Appassionata di cinema e libri.