Informazione creata ad arte (e cultura)

Goodmess lancia il suo primo singolo “Goodbye”: un’analisi introspettiva sulla necessità di dire addio

La talentuosa cantautrice goodmess ha fatto il suo ingresso nel panorama musicale con il suo primo singolo intitolato “Goodbye”.
Foto

Goodmess lancia il suo primo singolo “Goodbye”: un’analisi introspettiva sulla necessità di dire addio

Foto
La talentuosa cantautrice goodmess ha fatto il suo ingresso nel panorama musicale con il suo primo singolo intitolato “Goodbye”.

Uscito il 15 maggio, il brano rappresenta un’analisi critica e profonda dell’artista riguardo all’allontanamento delle persone care e al senso di colpa che spesso ne consegue. Tuttavia, la canzone arriva ad una conclusione illuminante: a volte, dire addio è la cosa giusta.

“Goodbye” è il risultato del progetto musicale di Goodmess, nato dalla necessità di esprimere emozioni che non poteva tirar fuori in nessun altro modo. La cantautrice descrive la sua musica come una “terapia caotica”, un disordine benefico che le permette di comunicare e ricostruirsi. Dopo la scomparsa di una persona cara, Goodmess ha smesso di cantare per un intero anno, trovandosi in uno stato di apatia e smarrimento. La musica è stata la sua salvezza, risollevarla e aiutarla a ritrovare se stessa. Ora, è pronta a condividere la sua prima “seduta di terapia musicale” con il pubblico.

Il singolo “Goodbye”, prodotto da Kenji, si distingue per il suo potente carattere R&B dai toni oscuri, segnando l’inizio di un nuovo capitolo nel percorso creativo di Goodmess. L’obiettivo principale è trasmettere alle persone la stessa sensazione di liberazione e rinascita che l’artista ha sperimentato durante il processo di scrittura del brano.

La parola all’artista: “Anni fa mi sono allontanata dalla musica, mi sono persa e, dato lo stato di apatia in cui mi trovavo, neanche mi importava. Ricominciare a cantare è stata la miglior decisione che abbia mai preso. “Goodbye” rappresenta il lungo processo mentale che ho dovuto affrontare per superare la rottura di alcuni legami, aiutandomi a realizzare che a volte dire addio è la cosa giusta.”

Informazioni sulla pubblicazione

Testo inviato da F.M.Press
ID: 377833
Licenza di distribuzione:
Picture of Diana Millan

Diana Millan

Magistero in Scienze Religiose conseguito presso l'ISSR "Beato Niccolò Stenone" di Pisa, lavoro per comunicati-stampa.net e sono responsabile editoriale di LiquidArte.it. Appassionata di cinema e libri.