Informazione creata ad arte (e cultura)

Giuseppe Migneco: espressionista italiano

Ricordo del grande pittore siciliano.
Bruno Pollacci
Photo credits: Bruno Pollacci

Giuseppe Migneco: espressionista italiano

Bruno Pollacci
Photo credits: Bruno Pollacci
Ricordo del grande pittore siciliano.

Il 9 Febbraio 1903 nasceva a Messina il pittore Giuseppe Migneco, considerato uno dei massimi esponenti dell’“espressionismo italiano”. Trasferitosi nel 1931 a Milano, studia Medicina e inizia a operare come illustratore bozzettista per il Corriere dei Piccoli, per poi iniziare definitivamente l’attività d’artista. Nel 1939 fu tra i fondatori del Gruppo artistico “Corrente”, insieme a Raffaele De Grada, Carlo Carrà, Renato Birolli e Giacomo Manzù (gruppo del quale fecero parte anche Renato Guttuso, Mario Mafai, Lucio Fontana, Fausto Pirandello, Aligi Sassu, Ennio Morlotti e Bruno Cassinari) che, anche attraverso la relativa rivista – nata l’anno prima – manifestò posizioni antifasciste ed impegno umano e sociale, con l’intento di aprirsi alla cultura europea e rifiutando l’isolamento culturale imposto dal regime fascista. Con l’entrata in guerra nel 1940, il movimento e la sua rivista furono chiuse dalla polizia ma i membri del gruppo non si dispersero. Migneco aderì poi al “Realismo Sociale” ma con forzature formali, tratti violenti e netti e forti cromatismi, tipici del linguaggio espressionista. Partecipò più volte alla Biennale di Venezia ed alla Quadriennale di Roma, per poi vivere il successo internazionale, prima in Europa e poi a Boston e New York. Negli anni ’50 Migneco si affermò tra i Maestri dell’Arte Italiana continuando le sue tematiche attente ai temi sociali e popolari e con riferimenti e memorie della sua terra natale. Morì a Milano nel 1977. Questa mia opera a carboncino è in suo omaggio e memoria.

Bruno Pollacci
Direttore dell’Accademia d’Arte di Pisa

Informazioni sulla pubblicazione

Testo inviato da Bruno Pollacci
Photo credits: Bruno Pollacci
ID: 391653
Licenza di distribuzione:
Bruno Pollacci

Bruno Pollacci

Pittore. Nato a Lucca nel 1954, vive e lavora a Pisa. Ha conseguito il Diploma di Maturità Artistica presso il Liceo Artistico Statale di Lucca ed ha frequentato l'Accademia di Belle Arti di Firenze sotto la guida del Maestro Fernando Farulli. Ha iniziato l'attività artistica nel 1968. Nel 1978, con il pittore Marco Menghelli, ha fondato l'Accademia d'Arte di Pisa, che tutt'ora dirige e nella quale insegna Pittura e Disegno.