Informazione creata ad arte (e cultura)

Enrico Ruggeri: “Non sparate sul cantante”


Testo inviato da: Giulio Berghella
Foto
Il nuovo singolo estratto dall’album “La Rivoluzione”

Atmosfere western che sfociano in un rock mozzafiato nel quale 
le chitarre guidano il gioco

Un misterioso personaggio è oggetto di una sparatoria nel suo locale, sul suo palcoscenico. È un musicista, vituperato da tempo e umiliato negli ultimi due anni, armato solo della sua voce e dei suoi suoni.
Su come siano andati i fatti ognuno può dare la sua interpretazione, ma ciò che resta è nella realtà, perché questo brano è diventato singolo “a furor di popolo”.
Scelto da Enrico Ruggeri per aprire il tour estivo è stato da subito accolto dal pubblico con un gradimento speciale.
Il brano è scritto in collaborazione con Massimo Bigi.

Etichetta: Anyway Music
Distribuzione: Sony Music Entertainment Italy s.p.a.

Enrico Ruggeri è uno dei più raffinati e poliedrici artisti della scena nazionale.
Ha pubblicato dal 1978 ad oggi 38 album, vendendo oltre 5 milioni di copie.
Primo a fare un tour con una grande orchestra, ha vinto due volte il Festival di Sanremo collezionando quattro premi della critica. Le sue canzoni sono state interpretate anche da artiste come Fiorella Mannoia, Loredana Bertè, Mina, Anna Oxa e da Gianni Morandi.
Ha pubblicato dieci libri, l’ultimo dei quali è il best seller “Un gioco da ragazzi”.
Dopo “Il falco e il gabbiano”, un programma di storytelling che ha incontrato i favori di pubblico e critica, ha condotto sette serate su Rai Uno con la fortunata serie “Una storia da cantare”.
Su TikTok e Instagram racconta in pillole le sue lezioni sulla Storia della Musica tenute al Conservatorio Giuseppe Verdi di Milano.
Il suo ultimo album in studio è “La Rivoluzione” uscito nel Marzo 2022.



Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest
WhatsApp
Telegram
Stampa

Informazioni sulla pubblicazione

Testo inviato da: Giulio Berghella
ID: 367942
Licenza di distribuzione:
Emiliano Cecchi

Emiliano Cecchi

Web Designer per la PuntoWeb.Net sas, mi occupo anche di editoria online sin dal lontano 1996. Già ideatore e curatore di vari portali, sono il co-founder di LiquidArte.it dove svolgo anche il ruolo di content manager. Sono appassionato (della domenica) di storia e di tutto quanto può accrescere la mia (molto carente) cultura.