Informazione creata ad arte (e cultura)

ELEkTRA – Radici nucleari

Il primo singolo che anticipa il nuovo album della band milanese.
Foto

ELEkTRA – Radici nucleari

Foto
Il primo singolo che anticipa il nuovo album della band milanese.

Qualcosa che è finito e che era già predestinato a finire da tanto tanto tempo.
Che sia una storia d’amore un’amicizia finita, una situazione artistica o lavorativa comunque già destinata a finire quando si percepisce ormai che le cose non funzionano e che purtroppo non funzioneranno mai più. 
“Radici nucleari” è il primo singolo degli ELEkTRA formazione milanese che pubblica così il primo estratto ad anticipare il disco di inediti di prossima uscita.

«Qualcosa sta giungendo al suo epilogo perché probabilmente il problema esisteva già nelle fondamenta velenose o radioattive e nonostante questo, si è voluto portare avanti tutto, per forza, ancora una volta. Nonostante ciò ogni cosa che finisce arreca tristezza che però passerà con il tempo e con il futuro che ci si apre nuovamente davanti. Bisogna solo fare passare il tempo dei lividi, quelli mentali (rosso nero blu giallo), quelli fisici (viola nero giallo)». ELEkTRA

ELEkTRA è il progetto che ha sempre avuto l’intento di fondere intramontabili sonorità internazionali con una lingua che poco permetteva di esprimere una rotondità artistica. O forse fino ad ora nessuno le hai mai permesso tanto. Le influenze piuttosto chiare ed evidenti, spingono inevitabilmente alla ricerca di suoni sempre più emotivamente coinvolgenti, che possano creare un legame travolgente ed intimo con chi ascolta.

ELEKTRA è una rock band milanese nata nel 2016 da un progetto del cantante e chitarrista Sonny Maestrini e dall’incontro con il bassista Luca Barzi, che si concretizza con l’arrivo di Lisko alla batteria.
Nel 2018 la band ha ultimato in studio con il primo produttore Massimiliano Vitale i lavori di “Dopo mezzanotte” primo Ep anticipato dal video di “Tu grasso bastardo” a cura di Superprogetti.it.
A seguire sono usciti gli altri video dei singoli “Tempo Perso” e “Portatemi Dio” (cover del brano di Vasco Rossi).
Nel 2019, in attesa di entrare in studio per le registrazioni del nuovo disco, realizzano un mini unplugged e video di 3 nuovi pezzi registrati in sala prove.
Nel 2020 la band rientra in produzione (per la maggior parte del tempo in smart music working causa Covid) per le registrazioni del nuovo album “Glitch” registrato poi successivamente negli studi Rec Lab di Larsen Premoli e  uscito nel settembre 2021.
“Radici nucleari” è il singolo apripista di un nuovo lavoro discografico che vedrà la luce nella primavera 2024.



Informazioni sulla pubblicazione

Testo inviato da Giulio Berghella
ID: 383444
Licenza di distribuzione:
Picture of Diana Millan

Diana Millan

Magistero in Scienze Religiose conseguito presso l'ISSR "Beato Niccolò Stenone" di Pisa, lavoro per comunicati-stampa.net e sono responsabile editoriale di LiquidArte.it. Appassionata di cinema e libri.