Informazione creata ad arte (e cultura)

Eataly Art House – E.ART.H. presenta la seconda edizione del Premio E.ART.H., realizzato in collaborazione con illycaffè

Attivo da giovedì 24 agosto il bando per partecipare alla seconda edizione del riconoscimento annuale dedicato ad artisti under 40, italiani e internazionali, promosso da Eataly Art House – E.ART.H. e realizzato in collaborazione con illycaffè. La Società Benefit Recuperiamo è partner del progetto e compenserà le emissioni di CO₂ generate, attraverso gli Impact Token.
fonte ufficio stampa BPress
Photo credits: fonte ufficio stampa BPress

Eataly Art House – E.ART.H. presenta la seconda edizione del Premio E.ART.H., realizzato in collaborazione con illycaffè

fonte ufficio stampa BPress
Photo credits: fonte ufficio stampa BPress
Attivo da giovedì 24 agosto il bando per partecipare alla seconda edizione del riconoscimento annuale dedicato ad artisti under 40, italiani e internazionali, promosso da Eataly Art House – E.ART.H. e realizzato in collaborazione con illycaffè. La Società Benefit Recuperiamo è partner del progetto e compenserà le emissioni di CO₂ generate, attraverso gli Impact Token.

Il premio, a cadenza annuale, è dedicato ad artisti under quaranta, italiani e internazionali, che abbiano almeno una partecipazione in una mostra istituzionale, e si sviluppa come una open call, seguita da una mostra dedicata ai finalisti nel corso della quale sarà nominato il vincitore.

Dopo la prima edizione incentrata sul tema della biodiversità, coordinata da Matteo Mottin e Ramona Ponzini, fondatori di Treti Galaxie, e vinta dall’artista Giovanni Chiamenti, con l’opera HORECA3000, il Premio E.ART.H. è quest’anno rivolto alla sostenibilità e alle sue implicazioni con l’ambiente, il clima, la transizione ecologica, ma anche i relativi risvolti economici, politici e sociali.

C’è tempo sino a domenica 19 novembre 2023 per partecipare al bando, attivo sul sito eatalyarthouse.it. La candidatura è aperta ad artisti under 40, italiani e internazionali, con almeno una mostra istituzionale all’attivo, e la cui pratica si interessi alle dinamiche della sostenibilità e alla ricerca di un equilibrio tra il sistema antropico e quello naturale.
Il Premio si configura come un’occasione unica per valorizzare le ricerche artistiche emergenti e per offrire al pubblico una panoramica sul come l’arte oggi sia tra i protagonisti del dibattito intorno al concetto di sviluppo sostenibile.

All’analisi dei portfolio ricevuti, farà seguito la creazione di una short list di 10 finalisti che saranno protagonisti di una mostra collettiva nella Project room della Art House di E.ART.H., in apertura nel mese di aprile 2024. Nel corso dell’esposizione la giuria, composta da Chiara Ventura, co-fondatrice e vice-presidente di E.ART.H., Carlo Bach, direttore artistico di illycaffè, l’artista Michelangelo Pistoletto, fondatore di Cittadellarte, i curatori e direttori dell’Hamburger Banhof di Berlino Sam Bardaouil e Till Fellrath, la gallerista Michela Rizzo, sceglierà l’opera vincitrice.
Il vincitore riceverà un riconoscimento monetario dell’ammontare di 5000€ a sostegno della propria attività.

La mostra sarà affiancata da un palinsesto di attività di approfondimento pensate per un pubblico trasversale e composto da progetti didattici, visite guidate tematiche, dialoghi aperti e laboratori. Tutto il progetto, come per la prima edizione, verrà raccontato in una pubblicazione dedicata edita da Edizioni E.ART.H.

Oltre alla mostra conclusiva, che vedrà protagoniste le dieci opere finaliste, è previsto un palinsesto di attività di approfondimento legate a un pubblico trasversale: progetti didattici, visite guidate tematiche, talk e laboratori.

La seconda edizione del Premio E.ART.H. è resa possibile grazie alla collaborazione con illycaffè che condivide con Eataly Art House valori come sostenibilità e bellezza culturale e il medesimo impegno a favore dell’arte contemporanea.
La dimensione etica ed estetica a cui fa riferimento illycaffè è collegata al concetto di kalokagathìa, coniato dai greci per indicare che la bontà e la bellezza sono inscindibili e dipendono una dall’altra. L’unione del bello e del buono ha dato vita a quella visione etica orientata al bene comune, alla condivisione e al rispetto dell’ambiente che da sempre contraddistinguono l’operato dell’azienda e che porta avanti attraverso progetti che incarnano le tre anime della sostenibilità: ambientale, sociale ed economica, di cui anche l’arte si fa portavoce.

Eataly Art House – E.ART.H. ringrazia inoltre la Società Benefit Recuperiamo, da sempre impegnata nella lotta agli sprechi, che è partner del progetto e compenserà le emissioni di CO₂ generate attraverso gli Impact Token. Gli Impact Token certificano l’Impatto positivo, a livello sociale e ambientale, generato dal ciclo virtuoso di donazione, recupero e ridistribuzione dei prodotti a rischio spreco, tramite l’ecosistema Regusto. L’organizzazione e la visita alla mostra dei finalisti del Premio E.ART.H. verranno quindi misurate dal punto di vista dell’impatto positivo, dando un valore socio-ambientale alle azioni culturali in un’ottica di piena sostenibilità.

CONTATTI PER LA STAMPA
PCM Studio di Paola C. Manfredi
Via Farini, 70 – 20159, Milano | www.paolamanfredi.com
Federica Farci | federica@paolamanfredi.com | +39 342 0515787
Francesca Ceriani | francesca@paolamanfredi.com | +39 340 9182004

Eataly Art House – E.ART.H. è il progetto dedicato alle arti del nostro tempo fortemente voluto da Oscar Farinetti, fondatore di Eataly, Chiara Ventura, manager culturale, e Francesco Farinetti, amministratore delegato di Green Pea, che ha sede presso Eataly Verona. Eataly Art House si caratterizza per una doppia anima, quella culturale che prevede progetti espositivi inediti appositamente concepiti per i propri spazi e momenti di approfondimento e divulgazione dedicati, e quella commerciale costruita secondo modalità innovative e il più possibile inclusive. Il primo piano dell’edificio è dedicato all’Art House e alla sua programmazione di mostre temporanee. Il piano terreno della Rotonda ospita invece, oltre a Eataly, anche i percorsi del progetto Art Market, con allestimenti temporanei realizzati in collaborazione con artisti e alcune tra le più importanti gallerie e istituzioni operanti sul territorio italiano e internazionale. www.eatalyarthouse.it.

illycaffè è un’azienda familiare italiana fondata a Trieste nel 1933, che da sempre si prefigge la missione di offrire il miglior caffè al mondo. Produce un unico blend 100% Arabica, combinando 9 delle migliori qualità al mondo secondo illycaffè. Ogni giorno vengono gustate 8 milioni di tazzine di caffè illy in oltre 140 Paesi, nei bar, ristoranti e alberghi, nei caffè e negozi monomarca, a casa e in ufficio. Grazie alle sue innovazioni, contribuisce all’avanzamento tecnologico nel mondo del caffè. Con la creazione in Brasile, nel 1991, del “Premio Ernesto Illy de qualidade sustentavel do cafè para espresso”, illy ha contribuito alla condivisione del know-how e al riconoscimento ai produttori di un premium price per la migliore qualità secondo illycaffè. Dal 2016 attraverso il premio “Ernesto Illy International Coffee Award” l’azienda celebra i coltivatori di caffè al mondo che secondo illy hanno prodotto il miglior lotto di caffè sostenibile. Dal 2013, l’azienda è regolarmente inserita nella lista delle World Most Ethical Companies. Nel 2019 illy ha rafforzato il proprio impegno a perseguire un modello di business sostenibile, che integra gli interessi delle persone e dell’ambiente, adottando lo status di Società Benefit e inserendo questo impegno all’interno del proprio statuto. Nel 2021 illy è stata la prima azienda italiana del caffè ad avere ottenuto la certificazione internazionale B Corp grazie al suo impegno a rispettare i più alti standard di performance sociale e ambientale. Con l’obiettivo di diffonderne la cultura a tutti i livelli, offrire una preparazione completa e pratica a coltivatori, baristi e amanti del caffè, l’azienda ha fondato la sua Università del Caffè. Tutto ciò che è ‘made in illy’ viene arricchito di bellezza e arte, valori fondanti del marchio a cominciare dal logo, disegnato dall’artista James Rosenquist, fino alle tazzine che compongono la illy Art Collection, decorate da oltre 120 artisti internazionali. Nel 2021 l’azienda ha impiegato 1305 persone e ha un fatturato consolidato pari a circa €500 milioni. Gli store e i negozi monomarca illy nel mondo sono 205 in più di 40 Paesi. Nel 2021 Rhone Capital è entrato nel capitale di illycaffè con una quota di minoranza per accompagnare l’azienda nella sua crescita internazionale.

Regusto Impatto Positivo crede fortemente che l’impatto zero non basti, è necessario che sia Positivo; per questo ha scelto di agire a livello Sociale, aiutando le persone tramite la distribuzione di cibo, e a livello Ambientale, tramite la riduzione di emissioni CO₂. Attraverso la piattaforma di sharing for charity Regusto, basata su tecnologia blockchain, e l’applicazione di logiche di economia circolare, previene lo spreco generando indici socio-ambientali, racchiusi nei certificati chiamati Impact Token, utilizzabili per azioni virtuose legate alla sostenibilità.

Informazioni sulla pubblicazione

Testo inviato da Mariella Belloni
Photo credits: fonte ufficio stampa BPress
ID: 382205
Licenza di distribuzione:
Picture of Emiliano Cecchi

Emiliano Cecchi

Web Designer per la PuntoWeb.Net sas, mi occupo anche di editoria online sin dal lontano 1996. Già ideatore e curatore di vari portali, sono il co-founder di LiquidArte.it dove svolgo anche il ruolo di content manager. Sono appassionato di storia e di tutto quanto può accrescere la mia cultura.