Informazione creata ad arte (e cultura)

Due giornate di danza con il concorso internazionale “Piero della Francesca”

Due giornate dedicate alla danza con il nono concorso internazionale “Piero della Francesca”. La rassegna, organizzata dall’associazione Progetti per la Danza con il patrocinio della Fondazione Guido d’Arezzo, è in programma sabato 4 e domenica 5 febbraio quando centinaia di allievi e di allieve di venti scuole da tutta Italia si ritroveranno ad Arezzo per vivere un fine settimana dedicato allo spettacolo e alla formazione.
Foto

Due giornate di danza con il concorso internazionale “Piero della Francesca”

Foto
Due giornate dedicate alla danza con il nono concorso internazionale “Piero della Francesca”. La rassegna, organizzata dall’associazione Progetti per la Danza con il patrocinio della Fondazione Guido d’Arezzo, è in programma sabato 4 e domenica 5 febbraio quando centinaia di allievi e di allieve di venti scuole da tutta Italia si ritroveranno ad Arezzo per vivere un fine settimana dedicato allo spettacolo e alla formazione.

Due giornate dedicate alla danza con il nono concorso internazionale “Piero della Francesca”.

La rassegna, organizzata dall’associazione Progetti per la Danza con il patrocinio della Fondazione Guido d’Arezzo, è in programma sabato 4 e domenica 5 febbraio quando centinaia di allievi e di allieve di venti scuole da tutta Italia si ritroveranno ad Arezzo per vivere un fine settimana dedicato allo spettacolo e alla formazione. L’iniziativa configurerà un vero e proprio galà dedicato all’arte coreutica, fornendo un’occasione di confronto, di arricchimento e di crescita con la presenza di maestri, esperti e coreografi di spessore internazionale.

Il cuore della rassegna sarà il concorso in programma dalle 14.30 del 5 febbraio nella prestigiosa cornice del teatro Petrarca. Dal classico al neoclassico, dal modern al contemporaneo: il pomeriggio sarà scandito da un incalzante susseguirsi di coreografie presentate dalle diverse scuole coinvolte che verranno valutate da una giuria per individuare i singoli allievi o i gruppi maggiormente meritevoli. Il compito di giudicare ogni balletto spetterà all’esperienza di Maria Luisa Abicca, Stephen Delattre, Michele Merola e Daniele Ziglioli che vantano un curriculum nel mondo della danza di assoluto prestigio e che, oltre a condividere consigli e suggerimenti volti al miglioramento delle singole performance, assegneranno i vari riconoscimenti in palio che comprendono anche borse di studio e altre occasioni di formazione in accademie in Italia e all’estero.

Il concorso “Piero della Francesca” sarà nuovamente presentato da Marzia Fontana e sarà anticipato il giorno precedente da una doppia masterclass in calendario dalle 15.00 con lezioni di specializzazione tenute da Ziglioli e da Delattre che, nel 2021, è stato nominato “Cavaliere dell’ordine delle Arti e delle Lettere” dal ministero della cultura francese per il proprio operato al servizio della crescita e dello sviluppo della danza. Questi appuntamenti forniranno un’occasione di formazione di alto livello rivolta al perfezionamento e alla crescita artistica dei giovani allievi e delle giovani allieve presenti. «La manifestazione – commenta Anna Pagano, presidente della Progetti per la Danza, – configura un evento atteso e partecipato da scuole di tutta Italia che arrivano ad Arezzo per potersi esibire in un contesto di livello internazionale, su un palcoscenico di rara bellezza come quello del teatro Petrarca e davanti a una giuria con esperti del mondo della danza. Il concorso, inoltre, prevede l’assegnazione di borse di studio in prestigiose accademie e compagnie con possibilità di stage, tirocini e altre opportunità di formazione, andando a fornire concretamente un’occasione di crescita per gli allievi e per le allieve maggiormente meritevoli. Sostenere i percorsi artistici e creare opportunità di affermazione professionale rappresentano due dei principali obiettivi che, da anni, animano le attività della Progetti per la Danza e che hanno permesso alle nostre iniziative di acquisire una risonanza in tutta la penisola».

Informazioni sulla pubblicazione

Testo inviato da Marco Cavini
ID: 372220
Licenza di distribuzione:
Emiliano Cecchi

Emiliano Cecchi

Web Designer per la PuntoWeb.Net sas, mi occupo anche di editoria online sin dal lontano 1996. Già ideatore e curatore di vari portali, sono il co-founder di LiquidArte.it dove svolgo anche il ruolo di content manager. Sono appassionato di storia e di tutto quanto può accrescere la mia cultura.