Informazione creata ad arte (e cultura)

Doctrina et Investigatio

A dieci anni dalla scomparsa di Roberto Coroneo (1958-2012), docente di Storia dell’Arte Medievale all’Università degli Studi di Cagliari, colleghi, amici e allievi ricordano la figura dello studioso con saggi che spaziano nell’ampio arco cronologico del Medioevo, focalizzando l’attenzione sui temi di architettura, scultura, pittura, arti grafiche e della storiografia nelle diverse aree geografiche del Mediterraneo.

Doctrina et Investigatio

A dieci anni dalla scomparsa di Roberto Coroneo (1958-2012), docente di Storia dell’Arte Medievale all’Università degli Studi di Cagliari, colleghi, amici e allievi ricordano la figura dello studioso con saggi che spaziano nell’ampio arco cronologico del Medioevo, focalizzando l’attenzione sui temi di architettura, scultura, pittura, arti grafiche e della storiografia nelle diverse aree geografiche del Mediterraneo.

I contributi esaminano specifici casi studio dal punto di vista iconografico, stilistico-formale, tecnico-realizzativo, creando un variegato mosaico che ha come filo conduttore quelli che sono stati gli interessi di ricerca di Roberto Coroneo. Il volume annovera una completa bibliografia dello storico dell’arte, comprensiva degli scritti usciti postumi.

Più nel dettaglio:

Prefazione
I. Architettura e scultura

Xavier Barral i Altet, L’iconografia romanica dell’architrave-timpano dell’antica cattedrale di San Pantaleo di Dolia (Dolianova, Sardegna): i due alberi

Tancredi Bella, Sant’Andrea del Santo Sepolcro a Piazza Armerina: qualche nota in margine

Anna Rosa Calderoni Masetti, Nicola Pisano fra scultura e oreficeria

Laura Cavazzini, Il ruolo di Nicola Pisano nella Fontana dei Canali alla Marina di Piombino

Fulvio Cervini, Le vie mediterranee di un gotico ancora romanico: il portale perduto della cattedrale di Nizza

Clario Di Fabio, Leoni e intrecci: documenti scultorei inediti a Genova fra XI e XII secolo

Francesco Gandolfo, Due rilievi molisani e il mito dell’aspide

Manuela Gianandrea, L’ingrata sorte di una (quasi) inedita scultura altomedievale romana: il frammento di arco di Santo Stefano del Cacco

Saverio Lomartire, Il cosiddetto “pseudosarcofago di sant’Agostino” a Pavia

Andrea Pala, Cultura dell’antico e uso degli spolia in un monumento funerario della Sardegna medievale: la tomba a muro nella chiesa di San Pantaleo a Dolianova

Simone Piazza, Alle origini dell’emblema di Venezia: il leone in moeca di Sant’Aponal

Giovanna Valenzano, La ghiacciaia del monastero femminile di Santa Chiara a Padova, sulle tracce della grancia cittadina delle clarisse

II. Pittura, grafica e storiografia

Gaetano Curzi, Una veduta di Santa Maria in Pertica negli arazzi della battaglia di Pavia?

Tiziana Franco, Due disegni ottocenteschi dell’interno della basilica di San Zeno a Verona

Serena Romano, Una Lavanda del Bambino a Ceri. Preistoria di un caso celebre

Marco Rossi, Appunti su alcuni problemi di pittura duecentesca a Cremona tra Duomo e Palazzo Comunale

Nicoletta Usai, Giovanni Spano e la Storia dell’arte in Sardegna. Note preliminari sui dipinti medievali della “privata pinacoteca” del canonico

Bibliografia degli scritti di Roberto Coroneo (1988-2017)

 

Andrea Pala è professore associato di Storia dell’arte medievale presso l’Università degli Studi di Cagliari. Si occupa principalmente di scultura medievale e architettura romanica e gotica, con particolare attenzione all’area del Mediterraneo occidentale.
Nicoletta Usai è ricercatrice TDB di Storia dell’arte medievale presso l’Università degli Studi di Cagliari. Si interessa soprattutto di pittura e architettura medievale nell’area dell’Alto Tirreno e della Penisola Iberica, con particolare attenzione al ruolo della committenza, agli aspetti iconografici e di storia del restauro.

 

Doctrina et Investigatio
Studi di Storia dell’arte medievale in memoria di Roberto Coroneo
a cura di Andrea Pala e Nicoletta Usai
pp. 240; € 42,00 (Acquista online con il 5% di sconto)
Viella, 2023
ISBN: 9791254693940

Fonte

Informazioni sulla pubblicazione

Picture of Associazione Culturale Italia Medievale

Associazione Culturale Italia Medievale

L’ACIM ha come principale obiettivo la promozione e la valorizzazione del patrimonio storico e artistico del Medioevo italiano. Organizza eventi e manifestazioni, quali feste e rievocazioni storiche, conferenze, mostre, visite guidate, viaggi, corsi e banchetti.