Informazione creata ad arte (e cultura)

“Dalle stalle alle stelle”, è il titolo dell’ultimo libro di Arnaldo Lo Tufo

Storia di impegno e riscatto sociale
Lo Tufo

“Dalle stalle alle stelle”, è il titolo dell’ultimo libro di Arnaldo Lo Tufo

Lo Tufo
Storia di impegno e riscatto sociale

Arnaldo Lo Tufo torna in edicola con un romanzo dal titolo evocativo: “Dal potere dell’amore – Dalle stalle alle stelle”.
La trama svela i tratti di personaggi che, dopo aver patito grandi sofferenze e subito angherie d’ogni specie, con violenze taciute e dissimulate, in tempi in cui il consorzio civile scade spesso in atteggiamenti ipocriti, influenzati dal conformismo, avviano un percorso di impegno che li guiderà progressivamente a riscattare la propria condizione sociale.

I protagonisti della vicenda si muovono in contesti diversi, ma sperimentano il medesimo desiderio di rinnovamento. La storia è densa di intrecci drammatici i quali, tuttavia, non diventano mai disperazione e ad ogni sconfitta segue una rivincita. La speranza è dunque il filo conduttore del racconto.

Per chi conosce l’autore e la sua produzione, il libro è da leggere con lo stesso approccio dei precedenti testi. Il soggetto, organizzato sugli elementi narrativi soliti, sostenuto da uno stile essenziale, immediato, conferma la tendenza del Lo Tufo a indagare i lati oscuri dell’animo umano. Il lavoro è strutturato sul modello delle sceneggiature cinematografiche e pone in evidenza l’impressionante voglia di redenzione che accomuna gli uomini; ogni pagina cela lo sforzo di persuadere al bene e suggerisce sottovoce continui atti di affidamento all’amore supremo, unica prospettiva in grado di conferire significato all’esistenza.

È vero, non sempre l’obbiettivo di stabilire una comunicazione efficace e diretta con il pubblico è raggiungibile mediante la scrittura, essendo questa tra le arti la più faticosa e complessa. Ma è certo che qualora si voglia esprimere la propria visione delle cose non vi sia strumento più adatto. E Lo Tufo lo ha scelto tale strumento per mettersi in gioco, interrogarsi e, forse, trovare risposte.


 

Informazioni sulla pubblicazione

Testo inviato da: Pino Rimolo
ID: 366110
Licenza di distribuzione: