Informazione creata ad arte (e cultura)

Dall’11 al 13 agosto 2023 – ‘Lonato in Festival’ omaggia il Circo contemporaneo a Lonato del Garda (BS)

Artisti di strada e di circo contemporaneo, teatro di figura, musicisti, animeranno la 11a edizione della rassegna con decine di spettacoli. Per i bambini, Laboratori di giocoleria e di costruzione di burattini.

Dall’11 al 13 agosto 2023 – ‘Lonato in Festival’ omaggia il Circo contemporaneo a Lonato del Garda (BS)

Artisti di strada e di circo contemporaneo, teatro di figura, musicisti, animeranno la 11a edizione della rassegna con decine di spettacoli. Per i bambini, Laboratori di giocoleria e di costruzione di burattini.

Tre giorni di meraviglie, divertimento, stupore per grandi e piccoli: Lonato in Festival, giunto alla undicesima edizione, prosegue nel suo percorso di crescita, delineando sempre più le sue peculiarità culturali e artistiche. Ormai collaudata la sua formula, che propone al pubblico con un linguaggio semplice ed immediato varie forme artistiche e contenuti culturali, il tutto racchiuso in un’ambientazione storica di grande suggestione, la Rocca Visconteo Veneta di Lonato del Garda (in provincia di Brescia), una fra le più imponenti fortezze del nord Italia, da cui si gode un’impareggiabile vista sul lago.

Dall’11 al 13 agosto negli ampi e suggestivi spazi del parco e del castello, si esibiranno formazioni di artisti di strada, circo contemporaneo, musica provenienti da più parti del mondo. Sarà un’edizione dedicata particolarmente al Circo Contemporaneo e alle arti performative di strada, senza trascurare la musica ed il teatro di figura, da sempre ingredienti fondamentali del festival.

Tra gli artisti in programma la Compagnia Piallini, con lo spettacolo di teatro verticale Wanted 2.0, che vede interagire due artisti con un cartoon proiettato su un grande schermo, appeso a 20 metri da terra in una performance rappresentata nei più importanti festival in tutto il mondo. Kyoshindo con la suggestiva performance di Taiko, l’arte dei tamburi giapponesi. Il circo contemporaneo e l’arte di strada sono ben rappresentati da: Simone Romanò con lo spettacolo Hop-Hop di giocoleria e verticalismo; Livia per aria con lo spettacolo Reverse, una performance di acrobatica aerea con tessuti e amaca volante; Il Duo Padella, ironici giocolieri e acrobati con la bicicletta che presentano About; Jorik, virtuosa e ironica equilibrista su corda molle, sulla quale si destreggia a cavallo di un monociclo giocolando con cerchi; gli italo-belgi del Circ Rodini con il loro circo contemporaneo con verticalismo, giocoleria, sfera e la musica dal vivo; i Pirouettes Ensemble, compagnia di teatro-circo contemporaneo, con salti acrobatici, canti e virtuosismi scanditi dalla musica che delinea lo sviluppo drammaturgico del loro spettacolo surreale.

La compagnia Creme & Brulè con lo spettacolo Circo Cerini porterà al festival la magia del fuoco, mentre gli Irlandesi di Franzini Production allieteranno il pubblico con il loro spettacolo di clownerie surreale Ballet Poulet ela Tiger Dixie Band lo travolgerà con il suo coinvolgente recupero del Jazz degli “anni ruggenti”, proposto con un approccio interpretativo originale ed attuale. Il repertorio suonato dalle orchestre swing nelle sale da ballo parigine di inizio Novecento sarà infine proposto dal Saint Germain Swing Quartet: un progetto nato per celebrare l’energia del jazz acustico del periodo “hot”, nato nei bassifondi di Harlem e diventato à la page nei café e bistrò parigini.

Grande spazio sarà dedicato al divertimento dei bambini, in una zona della rocca a loro dedicata, con gli spettacoli di teatro di figura delle compagnie Il Cerchiotondo (che presenterà lo spettacolo di burattini, sagome, pupazzi e maschere L’Albero delle storie), Chùmbala Cachùmbala dal Guatemala (in scena con burattini e pupazzi protagonisti di Fatti a pezzi), Ignazio Bortot con il suo teatrino di marionette Lambe lambe. Oltre agli spettacoli per i più piccoli ci saranno laboratori di giocoleria e di costruzione di burattini, la truccabimbi, le bolle di sapone e uno spazio giochi di abilità del maestro catalano Joan Rovira.

Anche quest’anno il complesso monumentale che ospita la manifestazione sarà valorizzato con una mostra fotografica di Renato Roberti con gli scatti degli artisti delle precedenti edizioni e con la possibilità di visitare la prestigiosa Mostra fotografica “Mario Giacomelli – Una retrospettiva, La Raccolta di Lonato del Garda”. Sarà infine possibile visitare le collezioni del Senatore Ugo Da Como esposte nella Casa del Podestà grazie alle Visite guidate a cura dell’Associazione Amici della Fondazione Ugo Da Como.

Per soddisfare il palato, accontentando tutti i gusti, verranno allestiti vari stand di degustazione con arrosticini, pannocchie arrostite, crepes, gelati, macedonie, frullati, birra e prodotti locali.

LONATO IN FESTIVAL

• LUOGO
Rocca visconteo veneta
Via Rocca
Lonato del Garda (Bs)

• ORARI
Dalle 18.30 alle 24.00

• COME ARRIVARE
In auto: Autostrada A4 Milano-Venezia – uscita Desenzano del Garda – 4 Km in direzione Lonato
In treno: linea ferroviaria Milano-Venezia – stazione di Lonato oppure da Desenzano del Garda-Sirmione, proseguendo in pullman fino a Lonato.

• INFORMAZIONI
Fondazione Ugo Da Como
Via Rocca, 2 – Lonato del Garda (Brescia)
Tel. 0039 0309130060 – info@lonatoinfestival.it

Informazioni sulla pubblicazione

Testo inviato da Marina Tagliaferri
ID: 381071
Licenza di distribuzione:
Picture of Diana Millan

Diana Millan

Magistero in Scienze Religiose conseguito presso l'ISSR "Beato Niccolò Stenone" di Pisa, lavoro per comunicati-stampa.net e sono responsabile editoriale di LiquidArte.it. Appassionata di cinema e libri.