Informazione creata ad arte (e cultura)

Da Albrecht Dürer a Andy Warhol Capolavori dalla Graphische Sammlung ETH Zürich

Il catalogo a cura di Arianna Quaglio, Linda Schädler e Patrizia Keller e la mostra al MASI di Lugano fino al 7 gennaio 2024. La storia dell’arte europea, dal Quattrocento a oggi, raccontata attraverso 300 capolavori custoditi al Politecnico federale di Zurigo. Un tesoro inestimabile di opere d’arte su carta: dal rinoceronte di Dürer al barattolo Campbell’s di Warhol.

Da Albrecht Dürer a Andy Warhol Capolavori dalla Graphische Sammlung ETH Zürich

Il catalogo a cura di Arianna Quaglio, Linda Schädler e Patrizia Keller e la mostra al MASI di Lugano fino al 7 gennaio 2024. La storia dell’arte europea, dal Quattrocento a oggi, raccontata attraverso 300 capolavori custoditi al Politecnico federale di Zurigo. Un tesoro inestimabile di opere d’arte su carta: dal rinoceronte di Dürer al barattolo Campbell’s di Warhol.

Bellinzona, 11 settembre 2023 – Con le sue 160.000 opere su carta, che rappresentano una sintesi di 600 anni di storia dell’arte, dai vecchi maestri alla giovane arte svizzera, la Graphische Sammlung del Politecnico federale di Zurigo è una delle più importanti collezioni del suo genere in Svizzera ed è annoverata tra le più prestigiose a livello internazionale.

Accanto a celebri nomi come Albrecht Dürer, Rembrandt van Rijn, Pablo Picasso e Alberto Giacometti, la collezione comprende opere di artiste dei secoli passati, come Maria Sibylla Merian e Elisabetta Sirani, e di alcuni tra i maggiori esponenti dell’arte contemporanea, tra cui Louise Bourgeois, Andy Warhol, James Turrell e Miriam Cahn.

Fondata nel 1867 con finalità didattiche, la Graphische Sammlung stimola il dialogo tra il Politecnico federale e il grande pubblico, offrendo molteplici elementi di interesse sia per la scienza che per gli appassionati d’arte.

Questo volume riccamente illustrato intende essere soprattutto un invito a intraprendere un viaggio attraverso più di 300 straordinarie opereappartenenti alla collezione. Alcune di queste sono accompagnate da una breve scheda esplicativa, mentre il saggio d’apertura racconta come è nata e cresciuta nel tempo la collezione stessa. Completano il volume le testimonianze sulla rilevanza e l’attualità della Graphische Sammlung firmate da artisti e scienziati di varie discipline.

 

La mostra

La mostra Da Albrecht Dürer a Andy Warhol. Capolavori dalla Graphische Sammlung ETH Zürich è in programma al Museo d’arte della Svizzera italiana (MASI) di Lugano dal 10 settembre 2023 al 7 gennaio 2024.

È sicuramente qualcosa di straordinario poter ammirare una preziosa parte del patrimonio di una delle collezioni d’arte grafica più vaste e rinomate a livello internazionale.

TOBIA BEZZOLA
Direttore, Museo d’arte della Svizzera italiana

 

Quando la Graphische Sammlung del Politecnico federale di Zurigo fu fondata, oltre un secolo e mezzo fa, non si poteva prevedere che sarebbe diventata una delle maggiori collezioni nel suo genere in Svizzera. Era stata concepita come una classica collezione di studio che, non diversamente da altre collezioni universitarie ottocentesche, rispondeva a esigenze didattiche.

LINDA SCHÄDLER
Direttrice, Graphische Sammlung ETH Zürich

 

Il libro

Da Albrecht Dürer a Andy Warhol
Capolavori dalla Graphische Sammlung ETH Zürich
A cura di Arianna Quaglio, Linda Schädler e Patrizia Keller

Con un saggio di Linda Schädler

Dal 9 settembre nelle librerie svizzere – dal 22 settembre nelle librerie italiane
Edizioni Casagrande
Collana «Arte e fotografia»
312 pagine
Formato 234 x 279 mm
Con 300 illustrazioni a colori

CHF 49.– | € 48.–

 

Informazioni sulla pubblicazione

Testo inviato da: Ufficio stampa Edizioni Casagrande Manzoni22
Picture of Diana Millan

Diana Millan

Magistero in Scienze Religiose conseguito presso l'ISSR "Beato Niccolò Stenone" di Pisa, lavoro per comunicati-stampa.net e sono responsabile editoriale di LiquidArte.it. Appassionata di cinema e libri.