Informazione creata ad arte (e cultura)

Cultura del verde The Green Library, più di 1.000 testi tematici, incontri con gli autori e firmacopie

Padova, 20-22 settembre 2023. Cambiamento climatico, green cities, parchi della salute, biolago e agroecologia: ricco programma convegni a Flormart – The Green Italy. Oltre 240 specie di legno da tutto il mondo: è il tesoro della Xiloteca che sarà presente a Flormart – The Green Italy.
fonte Studio Eidos
Photo credits: fonte Studio Eidos

Cultura del verde The Green Library, più di 1.000 testi tematici, incontri con gli autori e firmacopie

fonte Studio Eidos
Photo credits: fonte Studio Eidos
Padova, 20-22 settembre 2023. Cambiamento climatico, green cities, parchi della salute, biolago e agroecologia: ricco programma convegni a Flormart – The Green Italy. Oltre 240 specie di legno da tutto il mondo: è il tesoro della Xiloteca che sarà presente a Flormart – The Green Italy.

Flormart – The Green Italy, il salone internazionale dedicato al verde, al florovivaismo e all’architettura del paesaggio è punto d’incontro irrinunciabile per i professionisti del verde per aggiornarsi e creare nuove relazioni di business. Per questo durante la tre giorni, dal 20 al 22 settembre 2023 in Fiera a Padova, i visitatori possono assistere a convegni e approfondimenti orientati a sostenere sviluppo e competitività del florovivaismo italiano.

La cultura del verde è protagonista anche attraverso installazioni prestigiose e originali, tra cui The Green Library, la Xiloteca e la mostra fotografica “Di fiore in foglia”.

Tutti i convegni di Flormart – The Green Italy

Un ricco calendario di appuntamenti si sta delineando a Flormart – The Green Italy, punto di incontro e opportunità importante di dialogo e confronto per i protagonisti del settore. Mercoledì 20, giovedì 21 e venerdì 22 settembre 2023 sono tre giorni intensi che vedono i maggiori esperti del verde, associazioni di categoria e aziende leader mettere al centro della scena il florovivaismo e tutte le tematiche che interessano il mondo green.

Mercoledì 20 settembre 2023/Cambiamento climatico e micropropagazione

Mercoledì 20 settembre 2023 il convegno inaugurale dà il via al Salone e a tutti gli altri appuntamenti, tra cui anche il convegno dedicato alla certificazione di qualità Vivai Fiori per conoscere le procedure per acquisire la certificazione. AIAPP Associazione italiana architettura del paesaggio presenta “Gli effetti del cambiamento climatico sul sistema paesaggio nelle città: il necessario cambio di paradigma dalla pianificazione alla gestione” con la partecipazione di vivaisti, progettisti e costruttori del verde, responsabili della gestione del verde urbano.

Nel pomeriggio protagonista “La micropropagazione a fianco del florovivaismo: conoscere la tecnica e il potenziale per un vivaismo legato all’ambiente”, in collaborazione con Andrea Vitale, consulente tecnico di micropropagazione. Intervengono inoltre Silvio Fritegotto, agronomo professionista, Luigi Catalano di CIVI Italia Roma, Agrimeca Grape and Fruit Consulting di Bari; Maurizio Lombardi, ricercatore Senior CNR.

La micropropagazione è da oltre un trentennio un importante settore produttivo nel contesto del vivaismo italiano: in Italia si contano 25 laboratori commerciali di micropropagazione, ai quali si deve una produzione di oltre 50 milioni di piante (censimento 2022) di elevata qualità genetico-sanitaria, ripartite tra specie da frutto e portinnesti, specie da fiore reciso, specie ornamentali da giardino e da interno, specie orticole. Oggi rappresenta anche un importante strumento per la conservazione della biodiversità, per la valorizzazione delle produzioni vegetali, per la protezione del territorio. Il Workshop si propone proprio di evidenziare le potenzialità della micropropagazione e le prospettive del settore per un futuro sempre più legato al controllo delle patologie e rispettoso dell’ambiente.

Progetto EROC

Giovedì 21 settembre 2023/Gestione del verde, green cities, substrati e parchi della salute

Apre la mattinata del secondo giorno un interessante convegno dedicato alla “Gestione delle aree verdi, parchi e giardini”, a cura di AIGP Associazione Italiana Giardinieri Professionisti.

A seguire “Studi, progetti e applicazioni per una possibile rigenerazione urbana attraverso il verde – I want my city greener!” in collaborazione con ANVE Associazione Nazionale Vivaisti Esportatori. Lo spazio dedicato alle aree urbane sta crescendo in maniera esponenziale a discapito del verde. Nel convegno si affronta l’argomento, dando un’inquadratura generale sulla questione “piante e città’’ e sui benefici economici e ambientali del verde per poi passare all’analisi di esempi virtuosi. Intervengono, tra gli altri, Luigi Pagliani, presidente ANVE; Maria Cristina Tullio, presidente AIAPP; Giorgio Strapazzon, presidente AIVEP e altri esperti tra agronomi, paesaggisti, landscape architect e urbanisti. Modera Novella Cappelletti, presidente Paysage.

AIPSA Associazione Italiana Produttori di Substrati di coltivazione e Ammendanti presenta “Il settore dei substrati tra innovazione, ricerca e normativa”, un momento informativo sui substrati di coltivazione, mezzo tecnico fondamentale nell’orto-florovivaismo così come nella cura domestica di piante e giardini. Spesso identificati ricorrendo ad altri termini quali terriccio, terricciati, terreno di coltura, mezzo di crescita, i substrati sono i materiali che sostituiscono il terreno consentendo la crescita delle piante in un ambiente “fuori dal suolo”. Dalla vertical farming, al vivaismo ornamentale, alla gestione dell’orto casalingo. Intervengono, tra gli altri, Andrea Sandini, presidente AIPSA e Francesco Accatino, ricercatore INRAE.

Protagonisti del pomeriggio: “I parchi della salute e il verde che cura” organizzato da Assoverde per approfondire il progetto di normare i parchi affinché vengano certificati come parchi della salute, definendo quali possono essere i criteri fondamentali per la certificazione.

Venerdì 22 settembre 2023/PNRR, comunicare il verde, biolago, agroecologia, vivaismo ornamentale e forestale

L’ultimo giorno inizia con il convegno “Il verde per la qualità della vita: attuazione e prospettive del PNRR” con l’obiettivo di fare il punto sui progetti inerenti la foresta urbana, i parchi e giardini storici e le altre misure del PNRR che hanno finanziato o finanzieranno il verde nelle città. In collaborazione con ANCI e Pubblici Giardini, vede la partecipazione di Roberto Diolaiti, presidente dei Pubblici Giardini e rappresentante ANCI; Ciro Degl’Innocenti, direttore del verde del Comune di Padova, Sindaci e altri rappresentati del mondo politico; modera Renato Ferretti, dottore agronomo.

Seguono un approfondimento sul tema “Comunicare il verde e valorizzare il paesaggio urbano” e “Compensare la co2 come strategia aziendale per la crisi climatica. L’importanza della provenienza dei crediti verdi, il primato del mercato italiano” a cura di Forever Bambù.

Nel pomeriggio altri due appuntamenti. “Agroecologia: il florovivaismo del futuro” in collaborazione con Davines Group, per parlare di agricoltura biologica rigenerativa e conoscere il progetto strategico EROC. Intervengono: Gloria Oppici, Project Leader Flormart; Cesare Pacini e Lorenzo Ferretti per l’Università di Firenze; Dario Fornara, direttore di ricerca di EROC.

Per concludere con “Vivaismo ornamentale e vivaismo forestale: quali prospettive” in collaborazione con CREA-OF Centro di ricerca Orticoltura e Florovivaismo. Nel convegno vengono presentate le azioni pubbliche e le risorse finanziarie disponibili per la ricerca varietale e lo sviluppo della produzione vivaistica ornamentale e forestale. Intervengono: Alessandra Stefani, Direttore Generale MASAF; Giustino Mezzalira, direttore della Sezione Ricerca e Gestioni Agroforestali di Veneto Agricoltura; Leonardo Capitanio, presidente dell’Associazione Internazionale dei Produttori Florovivaistici; Enrico Allasia, presidente Nazionale dei produttori di Legno di Confagricoltura; Marco Marchetti, presidente della Fondazione Alberitalia e diversi rappresentanti del CREA.

Dettaglio della Xiloteca

Cultura del verde con The Green Library

A Flormart – The Green Italy è previsto un importante spazio per la cultura del verde.

Oltre a convegni e workshop con i massimi esperti sul tema delle piante, della cura del verde pubblico, dell’architettura dei giardini, viene realizzata The Green Library, tra le più grandi librerie fisiche specializzate. I visitatori possono consultare e acquistare, scegliendo tra oltre 1000 titoli, alcuni veramente rari. Ci sono libri tecnici dedicati al florovivaismo, agli alberi, ai fiori, ai parchi e giardini storici, all’architettura del paesaggio. Ma oltre alla saggistica, sono presenti anche romanzi e libri di poesie sul tema del verde e della natura.

The Green Library è arricchita da uno spazio presentazioni in cui interverranno alcuni autori, scrittori ed esperti che raccontano il loro rapporto con la natura presentando i propri libri. Al termine gli autori si intrattengono con i visitatori e firmano le copie. Tutti gli incontri sono filmati e rilanciati su social e siti di Flormart, di Agra editrice e di Leggere tutti, partner e organizzatori della The Green Library.

Dalla Xiloteca alla mostra fotografica

C’è anche il campione di un tiglio di oltre 220 anni tra le oltre 240 varietà di legno provenienti da tutto il mondo che compongono la Xiloteca. Un patrimonio prezioso da visitare a Flormart – The Green Italy, dal valore scientifico e naturalistico, ma anche didattico.

Un piccolo campione di legno contiene in sé tantissime informazioni: da venatura, colore, porosità è possibile risalire alle sue proprietà fisiche e meccaniche, all’età, alla durabilità nel tempo, alla resistenza a pressioni e urti. Le xiloteche sono quindi strumenti preziosi per lo studio e la ricerca delle specie più adatte da destinare alla piantumazione, al bosco, all’utilizzo industriale.

Ma è soprattutto un mezzo per parlare di sostenibilità, per sensibilizzare ancora una volta sulla ricchezza di biodiversità presente in natura e sull’importanza di preservarla per il futuro.

Un’esposizione da non perdere, che spazia dagli alberi da frutto alle numerose tipologie di abete, pioppo, platano, eucalipto, acero. Tra questi anche l’acero occhiolinato, uno dei legni più rari al mondo. Il nome deriva dal disegno che richiama tanti piccoli occhiolini che danno al legno un effetto tridimensionale, un motivo che si ripete in ogni albero in modo sempre diverso rendendo ogni esemplare unico.

La natura è anche protagonista della mostra fotografica “Di fiore in foglia” a cura di Danilo Marchesi. In esposizione oltre 70 scatti dell’artista, il cui obiettivo ha ritratto ciclamini e orchidee, tulipani e calle. Un viaggio botanico ed estetico di grande originalità, da ammirare durante la tre giorni di Flormart – The Green Italy.

Esemplare della Xiloteca

Flormart – The Green Italy, vetrina internazionale del florovivaismo dal 1971

A Padova dal 20 al 22 settembre 2023, Flormart – The Green Italy è la storica manifestazione professionale dedicata al florovivaismo e landscape design: dal 1971 un brand e una tradizione uniche in Italia ed Europa. Una vetrina internazionale, un evento professionale altamente specializzato dedicato a tutta la filiera del verde. Dal comparto florovivaistico, negli anni, Flormart – The Green Italy è cresciuto inglobando il settore green nel senso più ampio del termine. Dall’architettura del paesaggio all’ingegneria ambientale, dalle green city all’arredo urbano, dalle nuove professioni del verde alla digitalizzazione.

Diversi i settori merceologici presenti: realizzazione e cura del verde; progettazione e innovazione; tecnologie, attrezzature e mezzi di produzione; ricerca, gestione e cure colturali; start up, media, servizi e formazione.

Flormart – The Green Italy è da 72 edizioni la piattaforma di condivisione delle conoscenze fra operatori del settore e punto d’incontro fra i diversi soggetti della filiera. Tra questi: vivaisti, coltivatori, progettisti, aziende di realizzazione e cura del verde, commercianti di piante e fiori, utilizzatori finali, enti pubblici.

Flormart – The Green Italy è organizzata dalgruppo Fiere di Parma, che già dalla scorsa edizione ha accettato la sfida ad aprirsi a nuovi settori, come quello del florovivaismo. Fiere di Parma, organizzatore di eventi internazionali di successo, vanta un’esperienza fieristica di 80 anni, con soluzioni sempre tecnologicamente all’avanguardia che coniugano tradizione, innovazione e sostenibilità. La sua mission: promuovere l’eccellenza del Made in Italy nel mondo.

Info: Flormart – The Green Italy si svolge nella Fiera di Padova dal 20 al 22 settembre 2023 dalle ore 9 alle ore 18 ed è rivolto ai soli operatori professionali, https://flormart.it/
Linkedin @Flormart – The Green Italy – Instagram @flormart.thegreenitaly
Facebook @FlormartPadova – You tube @Flormart Padova
­ ­ ­
­

­
­ ­ ­
­

Informazioni sulla pubblicazione

Testo inviato da Mariella Belloni
Photo credits: fonte Studio Eidos
ID: 381687
Licenza di distribuzione:
Emiliano Cecchi

Emiliano Cecchi

Web Designer per la PuntoWeb.Net sas, mi occupo anche di editoria online sin dal lontano 1996. Già ideatore e curatore di vari portali, sono il co-founder di LiquidArte.it dove svolgo anche il ruolo di content manager. Sono appassionato di storia e di tutto quanto può accrescere la mia cultura.