Informazione creata ad arte (e cultura)

Courmayeur inaugura la Biblioteca Digitale delle Montagne: un archivio “online” aperto a tutti

Con una connessione internet si potrà accedere a un patrimonio di testi, immagini e audio dedicati alla montagna, digitalizzati con un sistema che consentirà di effettuare ricerche trasversali. La nuova Biblioteca Digitale delle Montagne sarà a disposizione di tutti, in particolare studenti e ricercatori. La piattaforma on-line, sviluppata da Fondazione Courmayeur nell’ambito del Courmayeur Climate Hub, sarà presentata il 28 dicembre con un talk nell’ex Hotel Ange, futuro Headquarter del progetto.
fonte ufficio stampa DOC-COM
Photo credits: fonte ufficio stampa DOC-COM

Courmayeur inaugura la Biblioteca Digitale delle Montagne: un archivio “online” aperto a tutti

fonte ufficio stampa DOC-COM
Photo credits: fonte ufficio stampa DOC-COM
Con una connessione internet si potrà accedere a un patrimonio di testi, immagini e audio dedicati alla montagna, digitalizzati con un sistema che consentirà di effettuare ricerche trasversali. La nuova Biblioteca Digitale delle Montagne sarà a disposizione di tutti, in particolare studenti e ricercatori. La piattaforma on-line, sviluppata da Fondazione Courmayeur nell’ambito del Courmayeur Climate Hub, sarà presentata il 28 dicembre con un talk nell’ex Hotel Ange, futuro Headquarter del progetto.

A Courmayeur nasce la Biblioteca Digitale delle Montagne, un nuovo strumento a disposizione di ricercatori, studenti e cittadini sviluppato dalla Fondazione Courmayeur Mont Blanc. L’iniziativa fa parte del progetto Courmayeur Climate Hub, finanziato dall’Unione Europea – Next Generation EU nell’ambito del PNRR: un percorso di sviluppo partecipato che accompagnerà la località fino al 2026

La Biblioteca Digitale, ospitata su una piattaforma liberamente accessibile, è destinata ad accogliere un patrimonio di testi, audio e video consultabili online, da casa, dall’ufficio e dallo smartphone. Sarà un unico output, ovvero una fonte disponibile a tutti che sfrutta un sistema tecnologicamente avanzato che consente ricerche trasversali, su più tematiche e più volumi.

L’inaugurazione, il prossimo 28 dicembre – ore 18.00, presso la sede di Fondazione Courmayeur – sarà l’occasione per presentare questo patrimonio condiviso con la comunità attraverso modalità innovative, e approfondire vari temi insieme ad esperti.

Lucia Caretti, social brand manager de La Stampa, partirà dalla propria esperienza per raccontare le sfide della comunicazione contemporanea, tra social media, video e intelligenza artificiale, e spiegare come il giornalismo si sta attrezzando per cavalcare il cambiamento.

Un successivo focus su Courmayeur Climate Hub, a cura di Marco Riva, coordinatore di Courmayeur Climate Hub – PNRR, Fondazione Giacomo Brodolini, metterà in luce fasi e obiettivi di questa iniziativa, un vero e proprio network e laboratorio sociale di sostenibilità, che parte dalla riqualificazione dell’’ex Hotel Ange e dei suoi affreschi ottocenteschi e si arricchisce di attività con focus inerenti alla sostenibilità, alla rivitalizzazione del borgo in ambito social e culturale, alla digitalizzazione dei servizi turistici e ad eventi legati all’adattamento ai cambiamenti climatici e a percorsi di stakeholder engagement.

Infine Roberto Ruffier, Fondazione Courmayeur Mont Blanc, presenterà gli sviluppi della nuova piattaforma online dedicata alla montagna, raccontando al pubblico come potrà essere utilizzata per accedere a un corpus di ricerche, immagini e documenti che presenteranno la montagna in tutte le sue declinazioni.

L’inaugurazione si terrà nella sede della Fondazione Courmayeur, presso l’ex Hotel Ange, nell’Headquarter di Courmayeur Climate Hub e sarà l’occasione per visitare la biblioteca che già oggi ospita 3100 volumi, schedati e catalogati nel corso degli anni, sui temi legati al contesto alpino, nelle sue diverse declinazioni.

Informazioni sulla pubblicazione

Testo inviato da Mariella Belloni
Photo credits: fonte ufficio stampa DOC-COM
ID: 388946
Licenza di distribuzione:
Picture of Emiliano Cecchi

Emiliano Cecchi

Web Designer per la PuntoWeb.Net sas, mi occupo anche di editoria online sin dal lontano 1996. Già ideatore e curatore di vari portali, sono il co-founder di LiquidArte.it dove svolgo anche il ruolo di content manager. Sono appassionato di storia e di tutto quanto può accrescere la mia cultura.