Informazione creata ad arte (e cultura)

Courmayeur Design Week-end 2023: il programma completo e tutti i protagonisti dell’evento in programma dal 9 al 12 febbraio

Courmayeur Design Week-end pronta a tornare in quota da giovedì 9 a domenica 12 febbraio. L’evento è parte del format Design Week-end, ideato per promuovere la cultura del design nei paesi italiani, attraverso l’interazione tra aziende, progettisti e territori. Nasce nel 2020 ereditando le relazioni e lo spirito conviviale e goliardico della celebre skiCAD, gara di sci per architetti e designer che quest’anno arriva alla 23esima edizione, e dà vita a un intenso fine settimana di installazioni, mostre, incontri e progetti speciali in centro e in vetta al Monte Bianco.
fonte ufficio stampa DOC-COM
Photo credits: fonte ufficio stampa DOC-COM

Courmayeur Design Week-end 2023: il programma completo e tutti i protagonisti dell’evento in programma dal 9 al 12 febbraio

fonte ufficio stampa DOC-COM
Photo credits: fonte ufficio stampa DOC-COM
Courmayeur Design Week-end pronta a tornare in quota da giovedì 9 a domenica 12 febbraio. L’evento è parte del format Design Week-end, ideato per promuovere la cultura del design nei paesi italiani, attraverso l’interazione tra aziende, progettisti e territori. Nasce nel 2020 ereditando le relazioni e lo spirito conviviale e goliardico della celebre skiCAD, gara di sci per architetti e designer che quest’anno arriva alla 23esima edizione, e dà vita a un intenso fine settimana di installazioni, mostre, incontri e progetti speciali in centro e in vetta al Monte Bianco.

Il contesto è determinante per raccontare l’evento: Courmayeur, anche grazie alle sue piccole dimensioni, si trasforma in un laboratorio dove mettono radici proposte dal passo ambizioso. Le vetrine delle boutique e le piazze del centro, le piste, gli impianti a fune, i luoghi della cultura e dello svago si colorano di proposte. La manifestazione altera il corso della quotidianità, entra in risonanza con l’energia e le esperienze offerte dal territorio: sci e sport sulla neve, aperitivi e appuntamenti mondani, shopping, benessere.

Tra le principali novità della prossima edizione, intitolata verso(la)meta e dedicata al rapporto tra mondo reale e virtuale: i cinque allestimenti firmati da importanti studi di architettura nazionali, l’esposizione di oggetti di design nelle vetrine delle boutique del centro a cura di Giulio Cappellini e Ilaria Marelli, la mostra fotografica ‘Il rigore dello sguardo’ con opere di Fondazione 3M al Museo Duca degli Abruzzi, il Main Keynote Speech dell’architetto Piero Lissoni in vetta a SkyWay Monte Bianco venerdì 10 febbraio, i tre talk tra architettura, arte e design, condotti dal giornalista Giorgio Tartaro, la preview di una nuova iniziativa, ‘Alps Made’, dedicato alla creatività alpina, progetti in realtà aumentata sulle piste, sviluppati in colorazione con DOS – Design Open Spaces e, immancabile, l’edizione 2023 di skiCAD, che da decenni lega gli studi di architetti e designer, specialmente di area milanese, alla cittadina alpina.

Questa sfida avvincente sarà inaugurata venerdì 10 febbraio dal sindaco di Courmayeur Roberto Rota, direttamente dalle piste di Plan Checrouit. «Courmayeur Design Week-end offre ai professionisti del settore un contesto assolutamente unico dove incontrarsi e fare networking, dando impulso alla professione. Ma non solo: è un invito a lasciarsi guidare dalla curiosità e dalla bellezza in tutte le loro forme, scoprendo il territorio e le sue potenzialità, Per chi non è mai venuto è un’eccellente motivazione di viaggio, e per chi conosce la località è l’occasione per sperimentare le opportunità culturali che offre», commenta il sindaco.

Gli studi di architettura protagonisti quest’anno: 967arch, Gio Latis STUDIO, Park Associati, Piuarch, Progetto CMR, Studio Giuseppe Tortato Architetti, Atelier(s) Alfonso Femia, Fabrica, GBPAArchitects/Revalue, Parisotto + Formenton.

Trenta le realtà coinvolte, tra aziende storiche del design italiano e internazionale, marchi più giovani e startup: 3M, Alessi, ALPI, Boffi|De Padova, Cardex, Cisco, Deles Group, Delta Light, Dixpari, Dolomitisch, Eco Contract, Jannelli&Volpi, JANUS et Cie, Kartell, Kindof, Living Divani, Lualdi, MillerKnoll, Poltrona Frau, Provasi, Signature Kitchen Suite, Slalom Acoustic & partition systems, Steeles, Tecno, Vetreria Re, WOOD—SKIN, Zanotta.

Allestimenti in centro e in quota

Courmayeur Design Week-end si propaga nelle piazze e nelle vie centrali, si fa strada verso le vette e ovunque porta un vento di novità: Courmayeur diventa temporaneamente la casa – spesso a cielo aperto – di tanti progetti a cavallo tra virtuale e reale, in un’ottica giocosa e contemporanea. Il design “entra” nel panorama e diventa, per i visitatori, parte integrante di una vacanza a Courmayeur.

Ad accogliere nella centrale Piazza Brocherel protagonisti e visitatori di questa terza edizione di Courmayeur Design Week-end è l’installazione a cura di Gio Latis STUDIO: una gigante Vanity Fair XXL che Poltrona Frau dedica alla manifestazione.

Mentre le vetrine delle boutique del centro si trasformano in galleria di design a cielo aperto grazie a ‘Giulio Cappellini Verso(la)Meta’. Un’esposizione di oggetti e progetti che raccontano l’opera dell’architetto Cappellini, Compasso d’Oro alla Carriera nel 2022, nell’interpretazione lucida e vivace dell’architetto e designer Ilaria Marelli.
Percorso guidato: giovedì 9 febbraio – h 15.45 | 09/12 febbraio – h apertura negozi

Nella Chiesa Valdese in Piazza Petigax va in scena ‘Metaverso Gateway’, installazione a cura dello Studio Giuseppe Tortato Architetti. Esperienza onirica e alta tecnologia s’incontrano e generano un ‘box in the box gate’ verso il Metaverso, che interpreta il tema di questa terza edizione di Courmayeur Design Week-end. L’esposizione concilia creazione artistica e metodo artigianale, con un approccio di unità tra le arti che ricorda il Bauhaus, grazie anche alla collaborazione con Amsterdam University of Applied Sciences, Simplex, Materea Industries e DOS – Design Open Spaces.

Opening: giovedì 9 febbraio – h 15.00 | 09/12 febbraio – h 10.00/13.00 e 15.30/18.30

Focus sul mondo dell’ufficio e della scuola, invece, nell’allestimento ‘L’ALPHAbeto del futuro’ progettato da 967arch all’interno del Foyer Courmayeur Centro Congressi. Un percorso immersivo tra luci, colori, mobilità, aggregazione e tecnologia, guarda alla generazione Alpha, la potenzialità più preziosa di domani.

Obiettivo: trasferire il know-how maturato dal settore ufficio al mondo della scuola, che nella progettazione dei suoi spazi non sembra trovare lo stesso volano virtuoso, restando ancorata a modelli rigidi e ormai obsoleti.
Opening: giovedì 9 febbraio – h 16.45 | 9/12 febbraio – h 10.00/13.00 e 14.30/18.30

Al Courmayeur Sport Center protagonista è ‘Noosphere’, installazione ideata a quattro mani dagli studi milanesi Park Associati e Piuarch. Cos’è la relazione, oggi? Dove si sperimenta? L’allestimento mette a fuoco i diversi modi in cui l’individuo definisce la propria identità in rapporto agli altri. A partire dall’impronta della mano – forse il primo segno di espressione dell’uomo – Noosphere si articola in cinque episodi espositivi che raccontano il tempo in cui viviamo con un mood pop e giocoso e premettono agli ospiti di sperimentare lo spazio ritrovando le relazioni che in esso si intrecciano.
Opening: giovedì 9 febbraio – h 19.30 | 09/12 febbraio – h 10.00/13.00 e 14.30/18.30

Si sale in quota, invece, con l’allestimento ‘Verso(il)bivacco Camardella’, realizzato da Progetto CMR nella snow lounge di Plan Checrouit. Un’architettura minimale, come minimo ed essenziale è spesso lo spazio dell’architettura di montagna, omaggia la memoria di Edoardo Camardella a cui è dedicato il progetto dell’omonimo bivacco sul ghiacciaio del Rutor a La Thuile. Due frame lignei ripropongono il profilo del rifugio, identificando due punti di sosta in cui è possibile trovare ristoro. I visitatori possono immergersi in un’esplorazione virtuale del bivacco e dell’incredibile paesaggio che lo ospita.
Opening: venerdì 10 febbraio – h 10.00 | 09/12 febbraio – h 8.45/17.00

Sempre in quota, ma stavolta a Skyway Monte Bianco, Punta Helbronner, è allestita la preview di ‘Alps Made’. Tre designer dell’arco alpino introducono il progetto che la rivista Images dedicherà alla creatività delle Alpi a partire dal 2024, indagando se e come questa si manifesti diversamente nei paesi più alti d’Europa.

09/12 febbraio – h 8.30/15.30

Spazio anche alla fotografia con l’esposizione ‘Il rigore dello sguardo’, a cura di Fondazione 3M ospitata dal Museo Duca degli Abruzzi. Dopo Parigi e Milano, arriva a Courmayeur la mostra collettiva che raccoglie una selezione d’immagini la cui attenta composizione è frutto di quel rigore che accomuna gli autori legati al bianconero a quelli più vicini al colore, a partire dai fotografi che si sono misurati con l’architettura, tra i quali Gabriele Basilico, Gianni Berengo Gardin, Ferruccio Leiss, Gianna Spirito e Lia Stein.
Opening: giovedì 9 febbraio – h 14.00 | 09/12 febbraio – h 9.00/12.00 e 16.00/19.00

Design TED, talk e dibattiti

Inaugura la serie di incontri in programma, giovedì 9 febbraio alle ore 17.30, il Design TED in compagnia di alcuni brand partner dell’evento. Al Foyer Courmayeur Centro Congressi, realtà del mondo del design si raccontano, moderate dal giornalista Giorgio Tartaro: 3M, ALPI, Cardex, Cisco, Delta Light, Dixpari, D.O.S. Design Open Spaces, Kartell, Kindof, Living Divani, Lualdi, Herman Miller, Poltrona Frau, Slalom Acoustic & partition systems, Vetreria Re e WOOD—SKIN.

In programma venerdì 10, l’atteso appuntamento con Piero Lissoni, alle ore 18.30 a Skyway Monte Bianco, Pavillon. Protagonista del Talks on top, con il suo approccio sempre colto e raffinato, l’architetto parlerà di obiettivi e traguardi raggiunti. Posti limitati, info e prenotazioni: hello@designweek-end.it.

Sabato mattina, alle ore 11.00, è la volta de ‘La creatività tra arte e design’: un confronto, moderato da Giorgio Tartaro, tra l’architetto Giulio Cappellini e il gallerista Deodato Salafia (ore 11.00, Foyer Courmayeur Centro Congressi). È possibile anche visitare l’esposizione ‘Art toys & art design’ allestita nella Galleria Deodato Arte con opere di Kaws e Bearbrick, di Mr.Brainwash e Mr.Savethewall, insieme alle sculture di Marco Lodola, Daniele Fortuna e Arnaud Nazare-Aga.
h 10.00/13.00 e 15.00/20.00

Al pomeriggio tocca agli ‘Architetti a confronto’: al Foyer Courmayeur Centro Congressi un incontro con 967arch, Atelier(s) Alfonso Femia, Fabrica, GBPAArchitects/Revalue, Gio Latis STUDIO, Parisotto + Formenton, Park Associati, Piuarch, Progetto CMR, Studio Giuseppe Tortato Architetti; introduce Cristiana Cutrona, modera Giorgio Tartaro.

skiCAD 23

È l’evento da cui tutto è partito e che continua ad attrarre sulle piste del Monte Bianco architetti e designer che vogliono cimentarsi in questa caratterista gara di sci premiata dai brand partner di Courmayeur Design Week-end. La gara di sci e snowboard è sicuramente uno dei momenti più divertenti della manifestazione, anche per il pubblico che assiste.

L’appuntamento con la 23 esima edizione è venerdì 10 febbraio, alle ore 10.00 a Plan Checrouit (Pista Aretù). Le premiazioni si terranno sabato 11 alle 19.30 al Jardin de l’Ange, con trofei da collezione disegnati appositamente da Progetto CMR.

Info e iscrizioni: www.skicad.it.

Special project ‘Augmented Design’

Infine, il progetto che meglio incarna il tema di questa III edizione, verso(la)meta: una scomposizione giocosa del Metaverso che vuole essere un invito a esplorare la contemporaneità virtuale senza perdere il contatto con la realtà. Per tutta la stagione invernale, oltre alla Telecabina Dolonne personalizzata dai design brand partner della manifestazione e complete anche di contenuti multimediali, le piste di Courmayeur ospitano una particolare caccia al tesoro: dischi segnaletici a bordo pista aprono le porte a esperienze in realtà aumentata, sviluppate con la consulenza tecnica di DOS – Design Open Spaces.

Basta inquadrare il QR code riportato su ogni supporto per far apparire oggetti di design con cui interagire creando scenari inaspettati in dialogo con il paesaggio alpino. Una nuova modalità di conoscenza e condivisione del mondo del design, protagonista, a 0 impatto ambientale, di territori diversi da quelli istituzionali.

Courmayeur Design Week-end è un evento organizzato dallo Studio Coronel in partnership con Courmayeur Mont Blanc, con il patrocinio di ADI – Associazione per il Disegno Industriale, Fondazione Altagamma e Ordine degli Architetti PPC della Regione Autonoma della Valle d’Aosta, con la collaborazione di Courmayeur Mont Blanc Funivie e Skyway Monte Bianco.

L’Ordine degli Architetti PPC della Regione autonoma della Valle d’Aosta riconosce crediti formativi professionali per la partecipazione alla manifestazione.
In particolare:
2 CFP | Main keynote speech Piero Lissoni
2 CFP | Talk ‘Architetti a confronto’
1 CFP al giorno | Visite, mostre e installazioni

Informazioni sulla pubblicazione

Testo inviato da Mariella Belloni
Photo credits: fonte ufficio stampa DOC-COM
ID: 372585
Licenza di distribuzione:
Emiliano Cecchi

Emiliano Cecchi

Web Designer per la PuntoWeb.Net sas, mi occupo anche di editoria online sin dal lontano 1996. Già ideatore e curatore di vari portali, sono il co-founder di LiquidArte.it dove svolgo anche il ruolo di content manager. Sono appassionato di storia e di tutto quanto può accrescere la mia cultura.