Informazione creata ad arte (e cultura)

Civiltà medievale

Civiltà medievale
di Antonino de Stefano
pp. 212, € 20,00
Cinabro Edizioni, 2023
ISBN: 97 888 32031 232

Dopo molti anni di oblio, torna disponibile la sintesi del millennio medievale scritta dallo studioso Antonino de Stefano e pubblicata alla fine degli anni ‘30 del secolo scorso. In Civiltà medievale, il noto medievista siciliano rincorre il susseguirsi degli eventi e delle forze che determinarono l’epoca medievale, analizzandone le strutture ideali, politiche ed economiche. Il lavoro di de Stefano, libero dalle costrizioni intellettuali moderne, è lucido nell’analisi delle trasformazioni che, dall’alto Medioevo fino all’età moderna, hanno plasmato il volto della Civiltà europea, individuando quelle forze antitradizionali e individualiste, che hanno abbattuto l’ideale imperiale cristiano-medievale per sostituirlo con le espressioni moderne dell’Umanesimo e del Rinascimento. Questa ricca opera di sintesi riflette il percorso intellettuale e spirituale dell’autore, grande esperto dei movimenti ereticali medievali e dell’idea imperiale di Federico II di Svevia, consegnando così una potente descrizione della civiltà medievale, con le sue luci e le sue ombre, dalle vertiginose altezze spirituali dell’elaborazione politica imperiale del primo Medioevo fino agli esiti antropocentrici e materialistici di un’epoca fra le più segnanti nella storia dell’Europa e del suo destino.

Antonino de Stefano (Vita, Trapani, 4 agosto 1880 – Palermo, 5 dicembre
1964) è stato un acuto studioso e un profondo conoscitore della civiltà
medievale con un percorso intellettuale, esistenziale e spirituale
travagliato. Dopo gli studi in seminario, viene ordinato sacerdote ma
frequenta circoli e gruppi culturali di ispirazione modernista.
Accantonato ogni interesse per il modernismo, abbandona definitivamente
l’abito talare per dedicarsi esclusivamente agli studi. La sua
produzione scientifica risente di questa crisi esistenziale e di questa
angoscia spirituale, in quanto oscilla tra lo studio dei movimenti
ereticali medievali e le ricerche sull’età federiciana e sul carattere
eminentemente teocratico dell’idea imperiale di Federico II,
ripubblicate dalle Edizioni all’insegna del Veltro. Nonostante tutto,
l’ispirazione religiosa rappresenta il movente ideale di tutta la sua
opera, che secondo gli studiosi non ammette etichette di scuola. Scrisse
per la rivista di studi religiosi Bylichnis, su cui pubblicò diversi
saggi anche Julius Evola, il quale fece largo uso delle tesi di de
Stefano nei suoi scritti.

Fonte

Informazioni sulla pubblicazione

Associazione Culturale Italia Medievale

Associazione Culturale Italia Medievale

L’ACIM ha come principale obiettivo la promozione e la valorizzazione del patrimonio storico e artistico del Medioevo italiano. Organizza eventi e manifestazioni, quali feste e rievocazioni storiche, conferenze, mostre, visite guidate, viaggi, corsi e banchetti.