Informazione creata ad arte (e cultura)

Chuck Berry: uno dei “padri” del Rock’n’Roll

Ricordo del grande cantante e chitarrista americano
Bruno Pollacci
Photo credits: Bruno Pollacci

Chuck Berry: uno dei “padri” del Rock’n’Roll

Bruno Pollacci
Photo credits: Bruno Pollacci
Ricordo del grande cantante e chitarrista americano

Il 18 Ottobre del 1926 nasceva il grande cantante e chitarrista Chuck Berry, che fu tra i “padri” del Rock ed in particolare del “Rock’n’Roll”. Con un passato in riformatorio giovanile per rapina, riuscì a riemergere con la musica grazie ad una raccomandazione del grande musicista Blues Muddy Waters che lo aiutò. Fu tra i primi a fare della chitarra lo strumento principe e sempre tra i primi ad inserire testi interpreti tematiche della “rivolta libertaria generazionale” degli adolescenti degli anni ’50. Ispiratore d’intere generazioni di chitarristi fu inserito al quinto posto nella lista dei 100 migliori artisti ed al settimo nella lista dei 100 migliori chitarristi dalla rivista “Rolling Stone”. Morì nel 2017, a 90 anni, a Wntzville, nel Missoury, U.S.A. e nello stesso anno fu pubblicato un suo album intitolato “Chuck”, primo album, dopo 38 anni, costituito da tutto materiale inedito.

Questa mia opera a seppia è in suo omaggio e memoria.

Bruno Pollacci
Direttore dell’Accademia d’Arte di Pisa

Informazioni sulla pubblicazione

Testo inviato da Bruno Pollacci
Photo credits: Bruno Pollacci
ID: 385184
Licenza di distribuzione:
Bruno Pollacci

Bruno Pollacci

Pittore. Nato a Lucca nel 1954, vive e lavora a Pisa. Ha conseguito il Diploma di Maturità Artistica presso il Liceo Artistico Statale di Lucca ed ha frequentato l'Accademia di Belle Arti di Firenze sotto la guida del Maestro Fernando Farulli. Ha iniziato l'attività artistica nel 1968. Nel 1978, con il pittore Marco Menghelli, ha fondato l'Accademia d'Arte di Pisa, che tutt'ora dirige e nella quale insegna Pittura e Disegno.
My Agile Privacy
Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su rifiuta o la X si rifiutano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare.