Informazione creata ad arte (e cultura)

Chet Baker: la fragilità del genio

Ricordo del grande trombettista Jazz dipendente dalle droghe
Bruno Pollacci
Photo credits: Bruno Pollacci

Chet Baker: la fragilità del genio

Bruno Pollacci
Photo credits: Bruno Pollacci
Ricordo del grande trombettista Jazz dipendente dalle droghe

Il 23 Dicembre del 1929, a Yale, negli Stati Uniti, nasceva Chet Baker, uno tra i più grandi trombettisti Jazz del ‘900. Particolare per la sua straordinaria liricità, fù anche poetico vocalist e tra i rappresentanti di rilievo del “Cool Jazz”.Suonò nella band di Charlie Parker, Arrivò al successo mondiale con il Gerry Mulligan Quartet e da leader, con proprie formazioni, visse anche un periodo in Italia, incidendo vari dischi e suonando, tra gli altri, anche con Franco Cerri, Gianni Basso, Luca Flores, Renato Sellani, Glauco Masetti e Fausto Papetti. Dipendente dalla droga, fu anche imprigionato nel carcere di Lucca. Parzialmente disintossicato ritornò a New York e registrò anche con grandi come Jim Hall.A causa di un pestaggio perse i denti davanti e smise di suonare. Dizzy Gillespie lo trovò a fare il garzone da un benzinaio e lo aiutò anche economicamente a rifarsi i denti e Chet imparò a suonare la tromba con la dentiera. Tornò in Europa ed in Italia negli anni ’80 suonò spesso con il pianista Enrico Pieranunzi e con il giovane flautista emergente Nicol Stilo. Nuovamente vittima delle droghe, morì nel 1988, cadendo da una finestra di un hotel ad Amsterdam, città dove è sepolto.

Questa è una mia opera a carboncino realizzata nei primi anni 2000 in suo omaggio e memoria.

Bruno Pollacci
Direttore dell’Accademia d’Arte di Pisa

Informazioni sulla pubblicazione

Testo inviato da Bruno Pollacci
Photo credits: Bruno Pollacci
ID: 389457
Licenza di distribuzione:
Bruno Pollacci

Bruno Pollacci

Pittore. Nato a Lucca nel 1954, vive e lavora a Pisa. Ha conseguito il Diploma di Maturità Artistica presso il Liceo Artistico Statale di Lucca ed ha frequentato l'Accademia di Belle Arti di Firenze sotto la guida del Maestro Fernando Farulli. Ha iniziato l'attività artistica nel 1968. Nel 1978, con il pittore Marco Menghelli, ha fondato l'Accademia d'Arte di Pisa, che tutt'ora dirige e nella quale insegna Pittura e Disegno.