Informazione creata ad arte (e cultura)

“Casa Pia’s Got Talent”, una grande festa di fine estate per l’istituto aretino

Una grande festa di fine estate per la Casa di Riposo “Fossombroni”. Ospiti, operatori e dirigenti dell’istituto si sono confrontati nella prima edizione di “Casa Pia’s Got Talent” che ha dato vita a una simpatica gara di canti, balli, cabaret, imitazioni e poesie dove ogni partecipante ha contribuito con i propri talenti a regalare una giornata di intrattenimento, divertimento e emozioni.
Foto

“Casa Pia’s Got Talent”, una grande festa di fine estate per l’istituto aretino

Foto
Una grande festa di fine estate per la Casa di Riposo “Fossombroni”. Ospiti, operatori e dirigenti dell’istituto si sono confrontati nella prima edizione di “Casa Pia’s Got Talent” che ha dato vita a una simpatica gara di canti, balli, cabaret, imitazioni e poesie dove ogni partecipante ha contribuito con i propri talenti a regalare una giornata di intrattenimento, divertimento e emozioni.

Una grande festa di fine estate per la Casa di Riposo “Fossombroni”. Ospiti, operatori e dirigenti dell’istituto si sono confrontati nella prima edizione di “Casa Pia’s Got Talent” che ha dato vita a una simpatica gara di canti, balli, cabaret, imitazioni e poesie dove ogni partecipante ha contribuito con i propri talenti a regalare una giornata di intrattenimento, divertimento e emozioni. L’iniziativa si è svolta nel giardino della struttura ed è stata organizzata dagli animatori e dagli operatori come occasione per coinvolgere attivamente i residenti, per valorizzarne le capacità artistiche e per tornare a vivere un momento capace di aggregare tutte le diverse componenti dell’istituto dopo le limitazioni imposte dall’emergenza sanitaria.

La sfida di “Casa Pia’s Got Talent” è stata accolta con partecipazione da tanti ospiti che, nei giorni precedenti, hanno preparato le loro esibizioni tra canzoni italiane del ‘900, balli della tradizione popolare, letture tratte da grandi poeti del passato e brani con armonica o chitarra. Ogni prova, valutata da una giuria capeggiata dalla presidente Debora Testi e dal consigliere Antonio Rauti, ha contribuito ad alimentare ulteriormente il clima di serenità, gioia e condivisione che viene mantenuto tra le mura dell’istituto attraverso il quotidiano impegno degli animatori nel proporre tante iniziative variegate e coinvolgenti. «Il nostro primo ringraziamento – spiega la presidente Testi – va agli operatori: la Casa Pia fa affidamento su un gruppo di lavoro competente e motivato che permette di godere di un’isola felice nel centro storico di Arezzo e che si riflette sulla qualità dell’assistenza agli ospiti. “Casa Pia’s Got Talent” ha permesso di tornare a vivere una vera e propria festa dopo il lungo periodo di stop a causa della situazione sanitaria e della necessità di tutelare la salute, con una felice intuizione dei nostri animatori che è stata accolta con entusiasmo da molti residenti che hanno contribuito alla sfida e che si sono messi in gioco, regalando sorrisi ed emozioni».

Informazioni sulla pubblicazione

Testo inviato da Marco Cavini
ID: 366580
Licenza di distribuzione:
Picture of Emiliano Cecchi

Emiliano Cecchi

Web Designer per la PuntoWeb.Net sas, mi occupo anche di editoria online sin dal lontano 1996. Già ideatore e curatore di vari portali, sono il co-founder di LiquidArte.it dove svolgo anche il ruolo di content manager. Sono appassionato di storia e di tutto quanto può accrescere la mia cultura.