Informazione creata ad arte (e cultura)

Anna Hulačová, “Harvest and Survive” a cura di Denisa Václavová

z2o Sara Zanin presenta “Harvest and Survive”, prima mostra personale in Italia di Anna Hulačová, a cura di Denisa Václavová. Opening giovedì 23 marzo | h 18.30-20.30. Dal 23 marzo al 23 maggio 2023 – z2o Sara Zanin, via della Vetrina 21, Roma.
fonte ufficio stampa
Photo credits: fonte ufficio stampa

Anna Hulačová, “Harvest and Survive” a cura di Denisa Václavová

fonte ufficio stampa
Photo credits: fonte ufficio stampa
z2o Sara Zanin presenta “Harvest and Survive”, prima mostra personale in Italia di Anna Hulačová, a cura di Denisa Václavová. Opening giovedì 23 marzo | h 18.30-20.30. Dal 23 marzo al 23 maggio 2023 – z2o Sara Zanin, via della Vetrina 21, Roma.

Nel suo lavoro, la scultrice e artista ceca Anna Hulačová si è a lungo interessata alla condizione umana e al mondo naturale, alla relazione dell’uomo con il paesaggio, all’universo e alle tradizioni rappresentate nei rituali popolari e folcloristici. Il suo lavoro determina un senso di urgenza e può essere concepito come una sorta di attivismo visivo legato ai temi dell’inevitabilità della distruzione, della graduale estinzione degli organismi viventi e della responsabilità dell’uomo per le azioni che compie sul paesaggio. Gli oggetti, le sculture e i dipinti che realizza non appartengono al nostro mondo – strane creature simili a insetti con volti umani; astronauti in tuta spaziale alla ricerca di acqua e polline; esseri viventi nelle cui teste e viscere prospera un organismo completamente nuovo. È come se la vita stessa si riprendesse ciò che le era stato tolto; come se fosse il suo modo di regolare i conti con noi, seppur a cuor leggero e con senso dell’umorismo. Le figure senza volto di Anna Hulačová perdono il loro posto nel mondo originale, e quindi la loro identità. Tuttavia, esse sembrano determinate a trovare nuovi e diversi mondi a cui appartenere. Non c’è da stupirsi che il loro aspetto ci ricordi quello dell’uomo medievale, il cui bagaglio spirituale fatto di piante, montagne, foreste e cieli aperti è stato sostituito da edifici sacri come punti di partenza per comprendere noi stessi nel mezzo dell’universo. Il paesaggio è stato spinto ai margini dell’attività, non fa più parte di noi, è un oggetto di potere. Ma è in questo mondo di Anna Hulačová che gli esseri umani sono riconnessi con la natura, con qualcosa di originale e dimenticato – con il rituale della semina, il rituale della raccolta, il cerchio regolare della vita e della natura, il ritmo di un ordine fisso, i miti rianimati che devono essere raccontati ancora e ancora. Attraverso i suoi oggetti, Anna Hulačová solleva questioni di equilibrio e instabilità, distacco e vicinanza, comunità e isolamento. Questa rinascita di certe figure mitiche nascoste in un deserto scomparso può essere una storia di esseri che forse stanno aspettando da qualche parte, sperando di salvarci. Ma l’oggetto della conquista non è un mondo da qualche parte lontano, è il mondo delle nostre vite, è qui e ora, in attesa di essere liberato. Cerchiamo così di conquistare un mondo che una volta era nostro, che una volta apparteneva a noi.

Anna Hulačová (1985) ha studiato presso lo Studio Intermedia dell’Accademia di Belle Arti di Praga con Jiří Příhoda. Il suo lavoro è stato esposto in molte prestigiose istituzioni sia in patria che all’estero. Anna si concentra sulla scultura figurativa ispirata alla mitologia e alle culture orientali. Nel suo lavoro, fa spesso riferimento alla cultura popolare ceca. Vive a Klučov, un piccolo villaggio vicino a Praga.

Denisa Václavová (1973) è curatrice e fondatrice del festival internazionale d’arte 4+4 Days in Motion. Il festival è unico in quanto fa rivivere edifici abbandonati e inutilizzati attraverso l’arte. Dirige la Galleria Vzlet e la Galleria Proluka di Praga. Insegna presso la Facoltà di Teatro dell’Accademia delle Arti Performative di Praga.

In foto: Anna Hulačová, Underworld upside down, 2018.
Baltic Triennial, CAC Vilnius, detail from installation, curator Vincent Honoré, ph. Andrej Vasilenko

INFO

Anna Hulačová | Harvest and Survive
a cura di Denisa Václavová
Opening giovedì 23 marzo 2023, 18.30 – 20.30
23 marzo > 23 maggio 2023

z2o Sara Zanin, via della Vetrina 21 00186 Roma
Orari apertura galleria: lun-sab (o su appuntamento) | 13-19
Info: info@z2ogalleria.it | z2ogalleria.it

Informazioni sulla pubblicazione

Testo inviato da Mariella Belloni
Photo credits: fonte ufficio stampa
ID: 374485
Licenza di distribuzione:
Diana Millan

Diana Millan

Magistero in Scienze Religiose conseguito presso l'ISSR "Beato Niccolò Stenone" di Pisa, lavoro per comunicati-stampa.net e sono responsabile editoriale di LiquidArte.it. Appassionata di cinema e libri.