Informazione creata ad arte (e cultura)

Al via il nuovo anno di corsi della Libera Accademia del Teatro

La Libera Accademia del Teatro riapre il sipario. Lunedì 4 settembre è la data segnata sul calendario per l’avvio del ventottesimo anno di corsi della storica scuola cittadina che è pronta a rinnovare il proprio impegno nella formazione all’arte del teatro nelle sue diverse forme e per tutte le età, con proposte diversificate dai bambini agli adulti ospitate dalla sede in piazza della Santissima Annunziata.
Foto

Al via il nuovo anno di corsi della Libera Accademia del Teatro

Foto
La Libera Accademia del Teatro riapre il sipario. Lunedì 4 settembre è la data segnata sul calendario per l’avvio del ventottesimo anno di corsi della storica scuola cittadina che è pronta a rinnovare il proprio impegno nella formazione all’arte del teatro nelle sue diverse forme e per tutte le età, con proposte diversificate dai bambini agli adulti ospitate dalla sede in piazza della Santissima Annunziata.

L’appuntamento è fissato con gli allievi storici e con i nuovi aspiranti allievi che potranno vivere un primo approccio al mondo della recitazione tra giochi e esercizi variegati tra espressività, mimica, postura e utilizzo della voce, con un percorso sviluppato per nove mesi che troverà il proprio compimento nelle emozioni di arrivare a mettere in scena veri e propri spettacoli davanti al pubblico.

Il punto di forza della Libera Accademia del Teatro sarà nuovamente rappresentato dal gruppo di docenti che nel 1996 ha fondato la scuola e che, da quasi trent’anni, è impegnato nello sviluppo dell’arte teatrale nella città di Arezzo tra formazione degli allievi, ricerca di nuovi linguaggi espressivi e produzione di spettacoli originali.

I corsi saranno tenuti da Francesca Barbagli, Andrea Biagiotti, Amina Kovacevich e Uberto Kovacevich, insieme a Ilaria Violin per i percorsi per bambini e ragazzi, a Samuele Boncompagni per i molteplici progetti teatrali collaterali, ad Alessandra Cartocci e a Stefano Graverini per il canto, e a Stefania Pace per la danza. La programmazione prevede un doppio indirizzo per assecondare passioni e interessi diversificati, comprendendo i corsi di teatro tradizionale e i corsi di teatro in musica caratterizzati dall’unione tra recitazione, canto e ballo.

Gli allievi saranno divisi in gruppi omogenei per classi d’età a partire dai bambini delle scuole elementari a cui sarà proposto un divertente percorso creativo tra gioco e recitazione fino ai ragazzi e agli adulti che saranno protagonisti di un percorso progressivo per arrivare a padroneggiare il palcoscenico con l’obiettivo di realizzare spettacoli frutto delle rielaborazioni di opere di grandi autori classici o di scritture originali di nuovi testi.

La formazione proposta dalla Libera Accademia del Teatro conoscerà più momenti performativi nel corso dell’anno per presentare il lavoro svolto, raggiungendo il proprio cuore creativo nella rassegna dei saggi-spettacolo in programma nell’estate del 2024. Durante l’anno, inoltre, la scuola sarà impegnata nell’organizzazione di progetti diversificati che spazieranno tra “SpettAttori” per una fruizione del teatro nella doppia veste di attori e spettatori, “Teatro Interiore” dove il teatro si unisce alla psicologia, “Allievi per Allievi” con i laboratori nelle scuole e “Creabilandia” per i più piccoli tra i quattro e i sei anni, andando così a rivolgersi ad allievi sempre diversi e a presentare l’arte teatrale in tutta la sua ricchezza e varietà.

Per informazioni e iscrizioni è possibile contattare i numeri 0575/266.86, 333/566.39.28 e 333/64.09.090.

Informazioni sulla pubblicazione

Testo inviato da Marco Cavini
ID: 382366
Licenza di distribuzione:
Picture of Diana Millan

Diana Millan

Magistero in Scienze Religiose conseguito presso l'ISSR "Beato Niccolò Stenone" di Pisa, lavoro per comunicati-stampa.net e sono responsabile editoriale di LiquidArte.it. Appassionata di cinema e libri.