Informazione creata ad arte (e cultura)

Al MAN di Nuoro, il grande coreografo Virgilio Sieni

Virgilio Sieni Come Corpo Luce – Scuola estiva sull’Arte del Gesto – Man Museo d’Arte Provincia di Nuoro, Piazza Satta/Tanca Manna – dal 22 al 28 maggio 2023.
fonte Studio Esseci
Photo credits: fonte Studio Esseci

Al MAN di Nuoro, il grande coreografo Virgilio Sieni

fonte Studio Esseci
Photo credits: fonte Studio Esseci
Virgilio Sieni Come Corpo Luce – Scuola estiva sull’Arte del Gesto – Man Museo d’Arte Provincia di Nuoro, Piazza Satta/Tanca Manna – dal 22 al 28 maggio 2023.

Il MAN di Nuoro annuncia una settimana straordinaria di eventi dedicati alla danza contemporanea, come esperienza collettiva, inclusiva, aperta alla cittadinanza, in una visione di museo attivo, in grado di uscire dalle sue sale e diffondere cultura e bellezza nel territorio.

COME CORPO LUCE/ Scuola estiva sull’arte del gesto è un progetto di Virgilio Sieni ideato per il MAN Museo d’arte detta provincia di Nuoro. Proposto come un percorso in relazione all’esperienza storica della scuola sull’arte della danza del grande coreografo ungherese Rudolf Von Laban, si fonda sulla condivisione di pratiche tra spazio e corpo dove gli elementi primari del movimento – gravità, risonanza, trasmissione, ritmo, flusso, dinamiche e respiro – divengono la base per una lettura condivisa dell‘agire tra empatia e immersione con l‘ambiente, tra ricerca dello spazio tattile individuale e condiviso, tra danze libere e comunità del gesto per un’ecologia dell’abitare.

Il progetto propone performance, incontri e percorsi di creazione per professionisti e non professionisti della danza con l’idea di creare per il territorio sardo un contesto inedito di formazione basato sulla partecipazione e sulla riflessione di pratiche tra ricerca artistica e ambiente, cittadinanza e cura dei luoghi attraverso un rinnovato senso di attenzione rivolta al corpo come chiave per abitare la complessità.

CALENDARIO:

Venerdì 26 maggio ore 20

Nuraghe Tanca Manna, via Martiri della Libertà, Nuoro

LE BAGNANTI | Performance

Coreografia e spazio Virgilio Sieni
Musica Pierpaolo Vacca eseguita dal vivo dall’autore (organetto ed elettronica)

Il tema iconografico delle Bagnanti apre ad una riflessione sul corpo attraverso la nudità, spazio dell’umano dove disporre minuziosamente il sentimento anatomico del gesto inteso come una sorgente archeologica.

Il tocco dell’aria sulla pelle, l’esposizione diretta alla luce e al buio, aprono il corpo ad una sensibilità minuziosa, sempre in ascolto detta natura. Il gesto diviene la sogna tra il sentire e l’essere toccati, tra l‘esistente e la natura.

La performance si presta ad una cerimonia sulla lentezza e l’incrinatura: una lentezza intesa come una polifonia di infiniti accadimenti invisibili. Momenti d’ozio che regolano un fitto procedere di eventi sulla tattilità, fa figura, il colore e la luce. Un percorso che cerca di riflettere sulla natura del corpo e dell’umano femminile, tra l’imperfezione della nudità e la presunta armonia del gesto – la grazia – si apre una terza via che guarda alla materia compresa tra corpo/archeologia/pittura/anima delle bagnanti.

Sabato 27 Maggio ore 20

Piazza Sebastiano Satta, Nuoro

COME CORPO LUCE | Performance

coreografa e spazio Virgilio Sieni
musica Sòtziu Tenore Nugoesu

La performance, interpretata da un gruppo di cittadine e cittadini del territorio, nasce partendo dall’indagine sulla cura del movimento.

L’ascolto del ciclo della natura e il respiro inteso come ecologia sorgiva dello stare – ma anche dello spostarsi e viaggiare – sono gli elementi nascenti per la creazione di comunità del gesto aperte a tutti. Dalla condivisione e dalla creazione di un vocabolario di gesti minimi e originari nascono sequenze rituali e modulazioni ritmiche che si nutrono della relazione con il luogo e del crescente senso di comunità, ricercato nelle declinazioni del corpo e del movimento tattile condiviso.

In COME CORPO LUCE una comunità di persone riflette e si relaziona attraverso l’attenzione rivolta atta consapevolezza dei movimenti generati e dimenticati.

Domenica 28 Maggio ore 11

Museo MAN Museo d’arte della provincia di Nuoro, via Sebastiano Satta 27, Nuoro

DI FRONTE AGLI OCCHI DEGLI ALTRI| Performance

di e con Virgilio Sieni e i parenti della comunità resistente di Pratobello (Orgosolo)
Musica Fabrizio Cammarata eseguita dal vivo dall‘autore (chitarra)

Corpi che incontrano altri corpi. Corpi che si incontrano. È l‘altro a donare la partitura, I’iniziazione ai primi passi, alle forme di dialogo. Il corpo si rigenera a questo stupore. Si guarda al minimo, al marginale, ai bordi appena visiboli del gesto; si cerca nel non appariscente la sostanza dell’immagine e del sentire. Il compito di queste comunità, di ogni incontro, è quello di essere presenti, assimilare il vuoto del momento, eludendo il passato e l‘avvenire. Si elabora cosi la grandezza indicibile dell‘includersi, dell‘accettarsi. Le danze che nascono restituiscono altissima dignità atta persona: un alterità dal vuoto, una nascita.

“Di fronte agli occhi degli altri” è una performance che nasce sul tema dell’incontro e dello sguardo rivolto all’altro. La struttura si articola in una trasmissione diretta tra il coreografo e un gruppo di cittadini invitati a partecipare accettando un incontro che gli richiede presenza e condivisione dello spazio performativo, con l’obiettivo condiviso di reinventarsi attraverso il gesto. Tutto nasce da una ricerca istantanea dei primi contatti che si sviluppa in danze che di volta in volta si compongono rispetto alle singole identità. Si fa riferimento al vissuto di ciascuno, agli avvenimenti che hanno segnato le esistenze nel dolore e nella forza del resistere. Nasce cosi un “gioco del tatto” teso a restituire dignità, Iibertà e riscatto riaffermando fa necessità di condivisione nell’avvenire.

A seguire

Domenica 28 Maggio

LEZIONE SUL GESTO

Performance / lezione pratica di e con Virgilio Sieni
Musica Fabrizio Cammarata

La lezione cerca di approfondire il senso di origine del gesto attraverso un percorso di ascolto e attenzione alle declinazioni dello sguardo e della gravità. Obiettivo è svelare come ogni parte del corpo dialoga con l’altra, restituendo un vocabolario inaspettato che appartiene a ciascuno di noi. La lezione, condotta da Virgilio Sieni, è aperta a tutti: cittadine, cittadini, danzatori e performer di qualsiasi età e senza conoscenze specifiche sui linguaggi del corpo e della danza.

BIO: VIRGILIO SIENI, Maggiore artista coreografo della scena italiana ed internazionale. Già direttore della Biennale di Venezia Settore, è danzatore e coreografo tra i più rappresentativi e affermati nel panorama europeo. Dirige a Firenze il Centro Nazionale di Produzione e fonda nel 2007 l’Accademia sull’arte del gesto, contesto innovativo di formazione rivolto a professionisti e cittadini sull‘idea di comunità del gesto. Lavora per le massime istituzioni teatrali, musicali, fondazioni d’arte e musei internazionali, realizzando progetti sulla geografia della città e dei territori. Nel 2013 è stato nominato Chevalier de l’ordres des arts et des lettres dal Ministro della cultura francese.

 

Ideazione, coreografia, spazio Virgilio Sieni
Assistenza alla coreografia e cura Delfina Stella
Musica Fabrizio Cammarata, Sòtziu Tenore Nugoresu, Pierpaolo Vacca
Assistente al progetto Carla Onni
Responsabile di produzione Alessandro ioni
Trucco Francesca Usai

Un progetto del Museo MAN Museo d’arte della provincia di Nuoro e del Centro Nazionale di produzione della Danza Virgilio Sieni – In collaborazione con FUORI MARGINE Centro di produzione di danza e arti performative.

Informazioni sulla pubblicazione

Testo inviato da Mariella Belloni
Photo credits: fonte Studio Esseci
ID: 377983
Licenza di distribuzione:
Diana Millan

Diana Millan

Magistero in Scienze Religiose conseguito presso l'ISSR "Beato Niccolò Stenone" di Pisa, lavoro per comunicati-stampa.net e sono responsabile editoriale di LiquidArte.it. Appassionata di cinema e libri.