Informazione creata ad arte (e cultura)

A maggio Le Figaro decanta Ferrara, culla del Rinascimento italiano

La versione online del quotidiano francese Le Figaro (primo sito web di informazione con oltre 25,5 milioni di visitatori unici mensili), propone un tour tra i monumenti estensi più significativi nel cuore di Ferrara, nel lungo articolo del giornalista Jean Tiffon pubblicato domenica 14 maggio. Il reportage è frutto di un educational organizzato da APT Servizi Emilia-Romagna dal 24 al 27 marzo di quest’anno.

A maggio Le Figaro decanta Ferrara, culla del Rinascimento italiano

La versione online del quotidiano francese Le Figaro (primo sito web di informazione con oltre 25,5 milioni di visitatori unici mensili), propone un tour tra i monumenti estensi più significativi nel cuore di Ferrara, nel lungo articolo del giornalista Jean Tiffon pubblicato domenica 14 maggio. Il reportage è frutto di un educational organizzato da APT Servizi Emilia-Romagna dal 24 al 27 marzo di quest’anno.

Ferrara, “uno dei gioielli del nord Italia” e città Rinascimentale Patrimonio Unesco, è una “meta da non perdere” in Emilia-Romagna.

Con queste parole dai toni entusiasti, il giornalista francese Jean Tiffon – venuto alla scoperta delle bellezze della città estense durante un educational organizzato da APT Servizi Emilia-Romagna dal 24 al 27 marzo scorsi – suggerisce un itinerario ideale nel centro storico medievale, nell’ampio articolo “Que faire à Ferrare, perle de la Renaissance italienne?” (“Cosa fare a Ferrara, perla del Rinascimento Italiano?”), pubblicato domenica 14 maggio sull’edizione on line del noto quotidiano francese Le Figaro, con oltre 25,5 milioni di visitatori unici al mese il sito più consultato per le news in Francia.

«A distanza di circa un anno dall’incoronazione del Wall Street Journal – dichiara l’Assessore al Turismo del Comune di Ferrara Matteo Fornasini, che nel mese di marzo ha accolto in città Jean Tiffon – si confermano, questa volta dalla Francia, il vasto interesse e i giudizi positivi sulla nostra città. Un nuovo segno, concreto, della forza attrattiva che la città sa esprimere, e che vogliamo cogliere al meglio, e dell’efficacia delle strategie di promozione sviluppate con Apt Servizi Emilia-Romagna. Obiettivo: entrare sempre più nei grandi circuiti turistici internazionali».

Nell’articolo, Tiffon accompagna i lettori nel cuore del nucleo storico “alla scoperta delle bellezze da scoprire prevalentemente a piedi e in bicicletta, decantate nei secoli da Ariosto a Stendhal, passando per il regista Vittorio de Sica”.

Ferrara deve la sua ricchezza – spiega il reporter – al dominio di Casa d’Este, una delle corti più sfarzose del Rinascimento, che trasformò la città in simbolo della sua magnificenza.

Tra le eccellenze estensi citate nell’articolo la Cattedrale, punto di partenza dell’itinerario culturale e il Castello Estense, nelle cui cucine aleggia il ricordo di Cristoforo da Messisbugo, cuoco che ha lasciato in eredità a Ferrara le sue tipiche ricette rinascimentali dolci e salate.

Si prosegue poi, con il MEIS (Museo Nazionale dell’Ebraismo Italiano e della Shoah) nell’ex Ghetto Ebraico, Palazzo Schifanoia, “uno dei luoghi imperdibili di Ferrara”, fino all’Addizione Erculea, opera urbanistica che fece di Ferrara la “prima città moderna d’Europa”, con Palazzo dei Diamanti che ne rappresenta l’edificio più emblematico.

Tante le zone verdi nel centro storico che hanno ispirato, spiega Tiffon, il regista Vittorio de Sica per il suo film “Giardino Finzi-Contini”, tratto dall’omonimo romanzo di Giorgio Bassani.

L’articolo si chiude con l’indicazione di alcuni indirizzi utili tra hotel, osterie, luoghi dove acquistare prodotti tipici e portali di Informazione Turistica.

 

In foto: Veduta Castello di Massimo Baraldi – Archivio Fotografico Provincia di Ferrara, Wiki

Informazioni sulla pubblicazione

Testo inviato da Gloria De Carlo
ID: 377611
Licenza di distribuzione:
Picture of Diana Millan

Diana Millan

Magistero in Scienze Religiose conseguito presso l'ISSR "Beato Niccolò Stenone" di Pisa, lavoro per comunicati-stampa.net e sono responsabile editoriale di LiquidArte.it. Appassionata di cinema e libri.