Informazione creata ad arte (e cultura)

3 dicembre 2022: “Bonjour Caterina”. Omaggio a Caterina Valente

Testo inviato da: Margherita Rotondi
Foto
Sabato 3 dicembre 2022 alle ore 21.00 la Sala Etrusca di Palazzo Pesce si apre a “Bonjour Caterina” insieme alla voce di Patty Lomuscio e l’organo Hammond di Vito Di Modugno.

Un concerto in Puglia che rende omaggio a Caterina Valente, una delle più grandi cantanti italiane che ha portato il nome del nostro paese nel mondo e che ha collaborato con giganti come Chet Baker, Pery Como ed Ella Fitzgerald. Un programma musicale fatto dei suoi più grandi successi e affidato alla sensibilità appassionata di Patty Lomuscio, cantante con laurea in Musica Jazz con lode al Conservatorio Piccinni di Bari, perfezionamento a New York, una carriera che la vede vincere numerosi concorsi internazionali e calcare prestigiosi palcoscenici in tutta Italia, una discografia a cavallo fra jazz e folk rock e docente di Canto jazz al Conservatorio Duni di Matera, e di Vito Di Modugno, organista, pianista e bassista, diploma in Pianoforte e Musica Jazz, attualmente docente di Pianoforte Jazz al Conservatorio Duni di Matera, eletto per tre anni di seguito tra i migliori dieci organisti al mondo dalla prestigiosa rivista americana «Downbeat» e una carriera nei cinque continenti a fianco di artisti del calibro di Patty Pravo, Dionne Warwick ed Enrico Rava.

Una serata da non perdere per riascoltare le melodie Caterina Valente, artista cosmopolita con più di 1500 brani incisi in 12 lingue diverse – e per questo entrata nel Guinness dei Primati – e più di 18 milioni di dischi venduti.

Comunicato a cura di Stefania Gianfrancesco

Ticket 13 euro (intero) – 10 euro (ridotto under 26) – 5 euro (ridottissimo under 15)

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest
WhatsApp
Telegram
Stampa

Informazioni sulla pubblicazione

Testo inviato da: Margherita Rotondi
ID: 367257
Licenza di distribuzione:
Emiliano Cecchi

Emiliano Cecchi

Web Designer per la PuntoWeb.Net sas, mi occupo anche di editoria online sin dal lontano 1996. Già ideatore e curatore di vari portali, sono il co-founder di LiquidArte.it dove svolgo anche il ruolo di content manager. Sono appassionato (della domenica) di storia e di tutto quanto può accrescere la mia (molto carente) cultura.