Informazione creata ad arte (e cultura)

14 Febbraio: festa degli innamorati, ma perchè San Valentino?

Perché questa festa è associata a San Valentino? Scopriamo la tradizione in ricordo del Santo martire decapitato il 14 febbraio del 273 d.C.
Bruno Pollacci
Photo credits: Bruno Pollacci

14 Febbraio: festa degli innamorati, ma perchè San Valentino?

Bruno Pollacci
Photo credits: Bruno Pollacci
Perché questa festa è associata a San Valentino? Scopriamo la tradizione in ricordo del Santo martire decapitato il 14 febbraio del 273 d.C.

Il 14 Febbraio si celebra San Valentino, noto come il giorno degli innamorati. Ma perché questa festa è associata a San Valentino? Secondo la tradizione, il 14 Febbraio dell’anno 273 d.C., San Valentino, vescovo di Terni (antica Interamna Nahars), fu martirizzato a Roma. Nato intorno al 176 d.C., Valentino si distinse per il suo impegno nella celebrazione di matrimoni tra cristiani, in un periodo in cui queste unioni erano spesso osteggiate.

Una delle storie più note riguarda il matrimonio che celebrò tra Serapia, una giovane cristiana, e Sabino, un legionario romano di fede pagana. La leggenda narra che, con Serapia gravemente malata e vicina alla morte, Valentino unì la coppia in matrimonio in modo che potessero condividere gli ultimi momenti insieme nella fede cristiana. Si dice che Serapia e Sabino siano deceduti poco dopo la cerimonia, durante la benedizione di Valentino.

Queste azioni, in particolare la celebrazione di matrimoni cristiani, portarono alla sua condanna e martirio per decapitazione, su ordine dell’imperatore Aureliano. La narrazione tradizionale attribuisce l’esecuzione a un soldato romano di nome Furius Placidus, sebbene le fonti storiche non offrano dettagli unanimi su questo aspetto.

San Valentino è venerato come santo dalla Chiesa Cattolica, dalla Chiesa Ortodossa e dalla Comunione Anglicana. È diventato il patrono degli innamorati, simbolo di amore e devozione, nonché protettore delle persone affette da epilessia.

Questa è una mia opera realizzata a pastello seppia in sua memoria.

Bruno Pollacci
Direttore dell’Accademia d’Arte di Pisa

Informazioni sulla pubblicazione

Testo inviato da Bruno Pollacci
Photo credits: Bruno Pollacci
ID: 391907
Licenza di distribuzione:
Bruno Pollacci

Bruno Pollacci

Pittore. Nato a Lucca nel 1954, vive e lavora a Pisa. Ha conseguito il Diploma di Maturità Artistica presso il Liceo Artistico Statale di Lucca ed ha frequentato l'Accademia di Belle Arti di Firenze sotto la guida del Maestro Fernando Farulli. Ha iniziato l'attività artistica nel 1968. Nel 1978, con il pittore Marco Menghelli, ha fondato l'Accademia d'Arte di Pisa, che tutt'ora dirige e nella quale insegna Pittura e Disegno.